Giovedì, 06 Dicembre 2018 09:43

Al teatro di Pergine "Dieci piccoli indiani...e non rimase nessuno!"

Al teatro di Pergine "Dieci piccoli indiani...e non rimase nessuno!"
  • Stampa
  • Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
    L'autore Redazione


    Giovedì 13 dicembre 2018 il palcoscenico del Teatro di Pergine si trasformerà in un'isola deserta dove giungeranno misteriosamente otto ospiti e due camerieri:

    è la messa in scena di un grandioso capolavoro giallistico di Agatha Christie: Dieci piccoli indiani … e non rimase nessuno, un progetto artistico di Gianluca Ramazzotti e Ricard Reguant.

    Giovedì 13 dicembre alle ore 20.45 spazio alla suspense di Agatha Christie con la versione teatrale di Dieci piccoli indiani … e non rimase nessuno diretta dal regista spagnolo Ricard Reguant che ebbe un enorme successo sia a Madrid che a Barcellona la scorsa stagione e ora verrà ospitato anche dalTeatro comunale di Pergine.

    La storia è nota. Siamo nel 1939, l’Europa è alle soglie della guerra. Dieci sconosciuti per vari motivi sono stati invitati su una bellissima isola deserta. Arrivati nelle camere, trovano affissa agli specchi una poesia: "Dieci piccoli indiani". La filastrocca parla di come muoiono, uno dopo l'altro, tutti i dieci indiani. L'uso della filastrocca infantile manifesta i due poli contraddittori della colpa e dell'innocenza e crea un'atmosfera irrazionale e surreale e scandisce la minaccia di morte che incombe su ciascun personaggio. Infatti, una serie di morti misteriose infonde il terrore negli ospiti dell'isola, che iniziano ad accusarsi a vicenda fino ad arrivare ad una scioccante conclusione. L’assassino si nasconde tra di loro.

    Forse il romanzo più cupo della scrittrice britannica, e lo stesso Reguant scrive nelle sue note di regia: “Questa nuova versione teatrale si adatta ai tempi e all'estetica del momento facendo godere il pubblico nella ricerca dell'enigma portato dalla signora Agatha; questi dieci “piccoli indiani” bloccati nell'isola sono vittime o assassini? Questa è la stessa domanda che la scrittrice pone a se stessa mostrando al pubblico il lato nascosto di una classe borghese e aristocratica mischiati insieme in un'unica arena, rivelando le proprie carenze facendoli confrontare e sbranarsi per la sopravvivenza fino a diventare essere volgari e ordinari. Sembra quasi una vendetta della stessa Christie verso una classe dirigente nella società inglese in cui la stessa scrittrice vive agiatamente e dalla quale vuole evadere costringendosi a diventare lei stessa la carnefice verso i suoi personaggi”. 

    La messa in scena di Gianluca Ramazzotti per Ginevra Srl in collaborazione con Ricard Reguant è impreziosita dalle eccellenti scene di ambientazione art-deco di Alessandro Chitie dai pregiati costumi di Adele Bargilli. Epoca di riferimento della rappresentazione sono gli anni ‘40, con sapiente uso di colorazione scenografica in bianco e nero. Sul palcoscenico, per la prima volta tutti insieme, dieci protagonisti della scena italiana di varie generazioni e background artistici differenti.

     

     

    Dieci piccoli indiani … e non rimase nessuno! –  Giovedì 13 dicembre ore 20.45, Teatro Comunale di Pergine

     

    Traduzione di Edoardo Erba

    di Agatha Christie

    progetto artistico di Gianluca Ramazzotti e Ricard Reguant

    con Giulia Morgani, Tommaso Minniti, Caterina Misasi, Pietro Bontempo, Leonardo Sbragia, Mattia Sbragia, Ivana Monti, Luciano Virgilio, Alarico Salaroli e Carlo Simoni

    regia di Ricard Reguant

    produzione Ginevra Srl

     

    PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

    Leggi altri articoli della rubrica "Cultura ed Eventi"