5 Aprile 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Mercoledì, 20 Maggio 2015 15:24

Hai mai suonato un'opera d'arte? Dal 22 maggio al 7 giugno a Trento puoi farlo.

Hai mai suonato un'opera d'arte? Dal 22 maggio al 7 giugno a Trento puoi farlo.
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore


Come da tradizione i pianoforti decorati di "Hai mai suonato un'opera d'arte?" tornano a colorare con la loro musica le vie del centro di Trento. L’invasione musicale andrà in scena dal 22 maggio al 7 giugno con 8 pianoforti, forniti da Egidio Galvan (titolare della storica ditta di pianoforti di Borgo Valsugana, fidato collaboratore di Vinicio  Capossela e Roberto Prosseda) e decorati dagli allievi e dai docenti dell'Istituto delle Arti di Trento  "A. Vittoria" e dall’artista roveretana Susanna Briata.

Hai mai suonato un'opera d'arte?" per il terzo anno consecutivo andrà ad aggiungere una nota di colore e fascino al Festival dell’Economia di Trento. Il festival dei pianoforti di strada è patrocinato dal Comune di Trento e sostenuto dal Consorzio Trento Iniziative. Ai tasti dei magici pianoforti si alterneranno curiosi, bambini, adulti, virtuosi, semplici passanti, artisti e anche insegnanti di pianoforte. Infatti, Il Vagabondo Produzioni metterà a disposizione, in due postazioni, insegnanti di pianoforte per lezioni gratuite tutti i sabati dalle 16 alle 18 e le domeniche dalle 10 alle 12.

Gli 8 pianoforti saranno collocati in alcuni dei punti di maggiore passaggio e richiamo di Trento:

• Incrocio Via OSS Mazzurana - Via delle Orne;
• Via S. Pietro;
• Via Oriola;
• Via Giuseppe Garibaldi (con lezioni di pianoforte);
• Piazza Fiera;
• Via Suffragio;
• Via Belenzani;
• MUSE (con lezioni di pianoforte).

L’1 giugno alle h 21 nel cortile di Palazzo Geremia, inoltre, Il Vagabondo Produzioni offrirà alla città di Trento e al "popolo dello scoiattolo" lo spettacolo Cinema Lumière di e con La Piccola Orchestra Lumière.
Gli orchestrali sono gli stessi artefici del festival dei pianoforti in strada. L’ingresso è libero.

Indossati costumi d’epoca e i panni di simpatici umoristi, l’ensemble accompagnerà con musica ad hoc del compositore trentino Nicola Segatta, con sincroni perfetti, la proiezione di capolavori del cinema muto: una musica a colori per un film in bianco e nero.
La performance, attraverso l’incantevole musica combinata ad elementi comici e alla partecipazione degli spettatori stessi, è pensata per coinvolgere i pubblici più diversi; di ogni età, formazione e provenienza.

Queste attività sono realizzate grazie alla Fondazione Caritro che in questo modo dimostra il proprio interesse e amore per la cultura e l’arte sostenendone la diffusione.

Leggi altri articoli della rubrica "Cultura ed Eventi"