5 Aprile 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 24 Luglio 2017 15:09

Meteo: le perturbazioni in transito metteranno fine al gran caldo

Meteo: le perturbazioni in transito metteranno fine al gran caldo
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


“Siamo al termine della quarta ondata di caldo intenso dell’estate 2017: entro martedì le temperature saranno in calo anche al Sud."

"La perturbazione atlantica che ha raggiunto il Paese lunedì, nella giornata di domani scivolerà verso Sud portando un aumento dell’instabilità in particolare al Centro e marginalmente sulle regioni meridionali. Non si tratta di precipitazioni risolutive sul fronte della siccità, che rimane estremamente grave. Il deficit pluviometrico rimane enorme, con il 40% di piogge in meno in Primavera a livello nazionale e il 71% in meno nelle regioni centrali nel mese di giugno." 

"Sta per finire, dunque, l’ondata di caldo intenso, con le temperature che al Sud e nelle Isole caleranno anche di 10 °C (in alcuni casi si passerà infatti da valori vicini ai 40 gradi a valori intorno ai 30); da mercoledì e per buona parte della settimana le temperature torneranno dappertutto su valori normali per la stagione e non dovremo soffrire il fastidio dell’afa. Nel fine settimana- affermano i meteorologi di Meteo.it-  le temperature inizieranno gradualmente ad  aumentare ed è  probabile che da lunedì 31 luglio prenderà il via la quinta ondata di caldo dell’estate.”

PREVISIONI PER MARTEDÌ

Martedì instabilità diffusa nelle regioni centrali in particolare nelle zone interne e  sulle regioni adriatiche. Locali fenomeni coinvolgeranno anche la Campania, la Basilicata e la Puglia centro-settentrionale. Il Nord vedrà un miglioramento, specie al Nordovest dove tornerà il sole un po’ ovunque. In questo settore i venti di Foehn riporteranno le temperature massime intorno ai 30 gradi e renderanno il clima particolarmente secco. Nel Nordest nuvolosità irregolare con la possibilità di qualche temporale su Alpi e Veneto.

Al Centrosud ulteriore e sensibile calo termico  accentuato  dai moderati o tesi venti di Maestrale che soffieranno intorno alle Isole e sul Tirreno, con mari in generale mossi, fino a molto mossi o agitati quelli di Ponente.

TENDENZAPROSSIMI GIORNI

Mercoledì giornata variabile e instabile specie nelle ore pomeridiane nelle zone interne del Centrosud e sulle regioni del basso Tirreno.  Nel pomeriggio non si escludono locali e isolati acquazzoni nel Triveneto, tempo ben soleggiato al Nordovest. Venti moderati o tesi di Maestrale intorno alle Isole e sul Tirreno centro-meridionale, con i mari che resteranno molto mossi. Temperature in ulteriore lieve calo al Sud, valori stazionari o in lieve rialzo al Nord e in Toscana. Da mercoledì dunque e per buona parte della settimana il caldo tornerà un po’ dappertutto su valori normali per la stagione e senza il fastidio dell’afa. Il calo sarà drastico nel giro di pochi giorni (sopratutto tra domenica  e mercoledì) e si perderanno anche 10 gradi in alcuni settori del Paese: ad esempio  a Bologna si passerà dai 36°C di domenica a 30°C mercoledì, a Perugia da 36°C a 25°C, a Taranto da 38°C a 27°C, ad Alghero da 36°C a 27°C.  Nel fine settimana le temperature inizieranno gradualmente ad  aumentare ed è  probabile che da lunedì 31 luglio prenderà il via la quinta ondata di caldo dell’estate.

(fonte: meteo.it - link)

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

 

 

Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"