3 Aprile 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Giovedì, 25 Gennaio 2018 15:56

Meteo: fra domani e sabato fase di maltempo e piogge anche forti

Meteo: fra domani e sabato fase di maltempo e piogge anche forti
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Perturbazione numero 12 del mese: tra domani e sabato mattina fase di maltempo al nord-ovest con possibili temporali sulla liguria e piogge localmente forti.

Neve sulle alpi centro-occidentali, anche fino a 30-40 centimetri. Scirocco in rinforzo sui mari di ponente. Domenica rapido miglioramento, tempo stabile all’inizio della prossima settimana ma con rischio nebbie in pianura.

La perturbazione n°12 di gennaio sta raggiungendo il Mediterraneo occidentale senza, tuttavia, riuscire ad avanzare ulteriormente verso est in quanto ostacolata dal robusto campo anticiclonico che resterà ancora stabile sull’Europa orientale.  In queste condizioni la perturbazione sarà costretta a deviare verso il Nord Africa finendo per interessare solo i settori occidentali del Paese, in particolare le estreme regioni di Nordovest (Piemonte, Liguria e Val d’Aosta) dove saranno possibili precipitazioni localmente abbondanti, soprattutto fra il pomeriggio di venerdì e le prime ore di sabato quando- affermano i meteorologi di Meteo.it- il limite delle nevicate sulle Alpi scenderà sotto i 1000 metri, fino a quota 500 nel Cuneese. Fra domenica e l’inizio della prossima settimana l’alta pressione, in estensione dall’Europa centrale, riporterà condizioni di tempo stabile, ma con un rischio nebbia in aumento.

PREVISIONI PER VENERDÌ

Ulteriore aumento della nubi, salvo ancora delle schiarite su medio Adriatico e parte del Sud. Piogge sparse al Nordovest con limite delle nevicate intorno a 800-1200 metri sulle Alpi centro-occidentali. Fra pomeriggio e sera intensificazione dei fenomeni su Piemonte e Liguria, e nevicate a tratti intense sui rilievi, oltre 500-700 metri nel Cuneese, oltre 700-1200 metri nel resto dei rilievi alpini del Nordovest; tendenza a una parziale estensione dei fenomeni alla Toscana occidentale. Temperature in crescita, soprattutto le minime. Venti intensi meridionali sui mari di Ponente con raffiche a 50-60 km/h di velocità.

PERICOLO VALANGHE ELEVATO SULLE ALPI

Dopo le recenti nevicate il pericolo valanghe rimane molto elevato sulle Alpi, di grado 3-marcato in particolare sui settori di confine delle Alpi. Con le nuove nevicate attese nelle prossime 48 ore il pericolo valanghe potrebbe aumentare localmente fino al grado 4

PREVISIONI WEEKEND

Al mattino ancora piogge sparse su Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta e ovest Lombardia, con quota neve da 800 a 1200 metri sulle Alpi. Nubi a tratti compatte nel resto del Paese. Qualche piovasco possibile su Sardegna e Calabria ionica. Dal pomeriggio cessano i fenomeni al Nordovest, mentre insiste qualche pioggia sulla Sardegna orientale. Nella notte le schiarite al Centronord favoriranno la formazione di nebbie. Temperature in ulteriore aumento: valori in generale sopra la media. Venti quasi ovunque deboli o moderati di Scirocco.

Domenica residui annuvolamenti nelle Isole, sulla Calabria ionica,  in Puglia e all’estremo Nordest ma con scarso rischio di precipitazioni; altrove prevale un cielo sereno o poco nuvoloso con rischio di nebbie o strati di nubi basse anche a metà giornata sul settore centrale della Val Padana e alto Adriatico.  Temperature in lieve calo nelle minime, massime in rialzo all’estremo Nord-ovest,  in calo nelle aree nebbiose. Venti localmente moderati di Scirocco nei Canali delle Isole e di Maestrale sul basso Adriatico. Anche all’inizio della prossima settimana prevarrà il tempo stabile. 

 

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

 

Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"