30 Marzo 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Venerdì, 09 Marzo 2018 15:42

Meteo: il centro-nord va incontro a un weekend di maltempo a causa della perturbazione numero 6 di marzo.

Meteo: il centro-nord va incontro a un weekend di maltempo a causa della perturbazione numero 6 di marzo.
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Breve fase di caldo anomalo al sud e sulle isole per il rinforzo di miti venti meridionali. Il centro-nord va incontro a un weekend di maltempo a causa della perturbazione numero 6 di marzo.

Sabato deboli piogge al nord e sulla toscana, domenica piogge al centro-nord, più abbondanti al nord e sulle regioni centrali tirreniche. Qualche pioggia anche in sardegna e, in serata, sulla campania. Tempo per lo più soleggiato all’estremo sud, con temperature localmente vicine a 25 gradi.

L’area di alta pressione che si è formata sull’Italia – spiegano i meteorologi del Centro Epson Meteo – si indebolirà rapidamente, soprattutto sul Mediterraneo centro occidentale. Già nella giornata di domani la perturbazione numero 6 di marzo porterà deboli piogge sparse al Nord e sulla Toscana."

"Domenica il nucleo più attivo della perturbazione investirà il Centro-Nord, provocando un’intensificazione del maltempo: le precipitazioni, abbondanti soprattutto al Nord e sulle regioni centrali tirreniche, interesseranno anche la Sardegna e, in serata, la Campania. In rinforzo i venti di Scirocco, umidi e molto miti, che determineranno una breve fase di caldo fuori stagione al Sud e sulle Isole: localmente i termometri arriveranno a segnare valori prossimi ai 25 gradi. Lunedì l’afflusso di aria più fresca farà nuovamente calare le temperature, che torneranno vicino alla norma, e il tempo resterà instabile soprattutto sul versante occidentale della penisola e in Sardegna”.

PREVISIONI PER SABATO

Sulle Isole maggiori e sulle regioni centro meridionali nuvolosità variabile, con schiarite più ampie lungo l’Adriatico e all’estremo Sud. Sulle regioni settentrionali e sul nord della Toscana il cielo sarà molto nuvoloso, con deboli precipitazioni sparse che tenderanno a propagarsi da ovest verso est, meno probabili sull’Emilia Romagna. Limite della neve sulle Alpi a 1200-1400 metri circa. Temperature in aumento al Sud e sulle isole, venti moderati di Scirocco sui mari di Ponente.

PREVISIONI PER DOMENICA

Al Nord cielo coperto e precipitazioni diffuse, anche abbondanti in Liguria, sull’Appennino settentrionale, sulle fasce prealpine del Nord-Est e della Lombardia. Nel tardo pomeriggio fenomeni in esaurimento in Piemonte e sulla val padana centrale. Limite delle nevicate sulle Alpi oltre 1200-1600 metri. Al Centro al mattino pioverà soprattutto sul nord della Toscana; nel pomeriggio piogge più diffuse anche su Umbria e Lazio; piogge scarse e qualche schiarita lungo il medio Adriatico; In Sardegna piogge sparse soprattutto al mattino; all’estremo Sud e in Sicilia tempo abbastanza soleggiato e molto mite; prime piogge la sera in Campania. Venti moderati meridionali con rinforzi sui mari.

LA TENDENZA PER L’INIZIO DELLA PROSSIMA SETTIMANA

La perturbazione numero 6 di marzo lunedì insisterà in tutto il versante tirrenico e in Sardegna, dove il tempo sarà ancora instabile e saranno possibili precipitazioni anche a carattere temporalesco.

I venti di Scirocco si indeboliranno e dall’Atlantico irromperà aria più fresca: le temperature tenderanno a diminuire, in modo più sensibile sulle regioni adriatiche e al Sud, con valori che in generale si riporteranno in linea con le medie stagionali. In seguito la perturbazione abbandonerà l’Italia, ma alle sue spalle l’atmosfera resterà instabile. Al momento sembra probabile che, tra martedì e mercoledì, brevi acquazzoni possano interessare soprattutto le zone tra il Nord-Est e il Centro Italia. Per conoscere ulteriori conferme della tendenza sarà necessario seguire i prossimi aggiornamenti.

Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"