17 Dicembre 2018
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 04 Dicembre 2018 15:57

I Vigili del Fuoco hanno celebrato la Patrona Santa Barbara

I Vigili del Fuoco hanno celebrato la Patrona Santa Barbara
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Sono 7631, di cui 3505 del Nucleo Elicotteri, gli interventi effettuati dal Corpo Permanente dei Vigili del Fuoco di Trento nel corso dell’ultimo anno; in media 21 al giorno.

Questi sono alcuni dei dati forniti oggi, in occasione della celebrazione della Patrona Santa Barbara presso la caserma di via Secondo da Trento, nel capoluogo, dal Comandante del Corpo, nonché dirigente del Servizio Antincendi e Protezione Civile, Ivo Erler. Già questi dati rendono bene l’idea di quanto sia continua e quotidiana l’attività del Corpo Permanente dei Vigili del Fuoco di Trento, che collabora con tutte le altre componenti della Protezione civile trentina. Tra le numerose autorità civili e militari intervenute questa mattina, alla celebrazione ha partecipato anche il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti.

Un saluto caloroso – ha detto il governatore - va a tutti i Vigili del Fuoco, permanenti e volontari, e alle donne a agli uomini della Protezione civile. In queste settimane avete dimostrato la forza e l’unità del Trentino di fronte alle calamità. Sia durante l’emergenza meteorologica che ci ha fatto piangere due vittime, sia nell’ultimo fine settimana, in cui, in un intervento complesso, avete dimostrato tutta la vostra capacità e professionalità. Il senso di appartenenza a questa comunità esce rafforzato vedendo l’esempio di chi, quando scatta l’allarme, parte dalla caserma o da casa sua e non sa cosa troverà e a quali rischi si sottoporrà. Voi siete uno dei nostri fiori all’occhiello e vi meritate la vicinanza dei nostri cittadini”.

La celebrazione - alla quale hanno partecipato molti consiglieri provinciali e gli assessori Tonina, Bisesti, Segnana, Zanotelli e Spinelli - è cominciata, come di consuetudine, con lo schieramento, nel piazzale interno alla caserma, del Corpo Permanente e la presentazione della forza alle autorità. A seguire si è fatta la deposizione di una corona per i Vigili del Fuoco caduti per causa di servizio. La Santa Messa è stata celebrata da Don Roberto Lucchi e dal vicario del Vescovo, Don Marco Saiani.

Tra le numerose autorità militari e civili intervenute, hanno portato il loro saluto l’assessore del Comune di Trento Italo Gilmozzi, che ha sottolineato la vicinanza dei vigili del Fuoco con la gente, concetto ribadito anche dal Commissario del Governo Pasquale Gioffrè, il dirigente generale del Dipartimento Protezione civile Stefano De Vigili, che ha ricordato gli eventi di carattere straordinario che hanno impegnato quest’anno la Protezione civile del Trentino, il presidente della Federazione dei Vigili del Fuoco Volontari Tullio Ioppi, che ha evidenziato quanto, nel mettersi al servizio della comunità, sia l’unione dei singoli a dare forza agli interventi, il comandante del Corpo Permanente di Trento Ivo Erler, che ha relazionato sull’attività di servizio, il presidente del Consiglio provinciale Walter Kaswalder che ha voluto ribadire la vicinanza delle istituzioni ai Vigili del Fuoco, ricordando anche quanto la loro presenza sia preziosa per le amministrazioni comunali, e il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti.

Il comandante Erler ha ricordato l’importante attività dell’Ufficio prevenzione, della Scuola provinciale Antincendi, della Sezione veicoli, del laboratorio radio, del gruppo Saf per i soccorsi speciali, del laboratorio NBCR (nucleare, biologico, chimico e radiologico), della centrale operativa, dei sommozzatori, del gruppo “Droni”, del laboratorio autorespiratori, del settore travasi gas GPL. Tra le importanti attività amministrative che hanno riflessi sull’operatività, Erler ha sottolineato il lavoro della Cassa provinciale Antincendi. Per quanto riguarda il Nucleo Elicotteri il Comandante ha spiegato che sono già in uso i “visori notturni” e che nel 2018 il Nucleo ha ottenuto l’approvazione da parte di Enac di alcune rotte di volo strumentale a bassa quota, le prime autorizzate a livello europeo, che saranno attivate nel 2019 con vantaggi sull’operatività.

Al termine dei saluti sono stati conferiti al personale gli encomi per attività di servizio particolarmente meritevole (l’hanno ricevuta il Coordinatore Luca Parisi, i capo squadra Andrea Casari e Denis Dall’Alda, il Vigile del Fuoco esperto Daniele Bressan e il Vigile del Fuoco Nicola Tomatis) e le benemerenze per i 30 anni di servizio che sono andate a questi componenti del Corpo: Alessandro Bernardi, Mario Borzaga, Luca Cescatti, Francesco Chilovi, Paolo Dall’acqua, Celestino Daprà, Giovanni Giunta, Stefano Potrich, Mauro Sadler, Lorenzo Tomasi, Tommaso Veronesi, Luigi Vicentini, Fausto Zambelli, Claudio Zamboni.

Non è mancato un applauso commosso per Michele Oberburger, ragazzo autistico di Roveré della Luna, campione di trial e testimonial dei Vigili del Fuoco di Trento.

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"


Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna