7 Aprile 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 14 Gennaio 2019 10:57

Oggi perturbazione n.5 del mese con piogge al sud, isole e parte del centro.

Oggi perturbazione n.5 del mese con piogge al sud, isole e parte del centro.
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore


Oggi Perturbazione nr. 5 del mese con piogge al sud, isole e parte del centro.  Attenzione ai venti: saranno  molto intensi con raffiche tempestose oltre i 100 km/h soprattutto in Sardegna.

Onde alte 5-7 metri e rischio mareggiate sulle coste esposte. Forti venti di foehn sulle alpi e al nordovest. Martedì e mercoledì tregua poi da giovedì peggiora anche al nord (dopo un mese di siccità).

L’arrivo da nord di un nuovo impulso instabile (perturbazione n. 5 del mese) darà luogo, nella giornata di oggi, ad altre piogge al Sud e Isole ma localmente anche al Centro. Questa perturbazione sarà accompagnata da venti molto intensi di Maestrale soprattutto sulle due Isole maggiori dove sono attesi mari molto agitati o grossi, mareggiate sulle coste occidentali e raffiche tempestose anche oltre i 100 km/h. A parte la neve sulle Alpi più settentrionali, fino a metà della settimana le precipitazioni resteranno ancora assenti al Nord, dove però grazie al vento la qualità dell’aria resterà buona. La situazione- affermano i meteorologi-  potrebbe cambiare tra giovedì 17 e venerdì 18 per effetto di una perturbazione che questa volta dovrebbe riuscire a portare precipitazioni anche sulle regioni settentrionali.

 

PREVISIONI PER LUNEDÌ

Oggi al mattino nevicate sulle Alpi, poche nubi nel resto del Nord;  in prevalenza nuvoloso nelle altre regioni con piogge sparse su Lazio, Abruzzo, Molise, Sud e sulla Sicilia; quota neve intorno a 1300-1600 metri sui relativi rilievi appenninici. Nel pomeriggio rapido miglioramento al Centro e in Sardegna, a parte qualche pioggia su Abruzzo e Molise; si intensificano i fenomeni al Sud e in Sicilia con possibili temporali e quota neve in calo a 1100-1200 metri dalla sera.

 

ATTENZIONE AI VENTI: RAFFICHE TEMPESTOSE SULLE ISOLE CON RISCHIO MAREGGIATE

Venti tempestosi di Maestrale intorno alle Isole maggiori con raffiche oltre i 100 km/h, mari molto agitati o grossi (onde fino a 5/7 metri) e rischio di mareggiate sulle coste occidentali. Riprenderà a soffiare intenso Foehn sulle Alpi e al Nord-Ovest dove le temperature aumenteranno sensibilmente nelle zone di pianura; leggero rialzo termico anche nelle altre regioni.

 

PREVISIONI PER MARTEDÌ E TENDENZA

Generale miglioramento della situazione con prevalenza di cielo sereno o poco nuvoloso in tutta Italia, a parte qualche locale annuvolamento più compatto sul medio e basso Adriatico e sull’alta Calabria dove al mattino non sono escluse residue precipitazioni in rapido esaurimento. Temperature in diminuzione, ma con massime ancora sopra la media al Nord; valori inferiori alla norma, invece, sulle regioni del Sud a causa dei freddi venti settentrionali, particolarmente intensi fra basso Adriatico e Ionio.

 

Mercoledì sarà una giornata piuttosto tranquilla ma delle correnti umide determineranno un aumento della nuvolosità sui settori occidentali della Penisola con possibili deboli piogge sul settore ligure e tirrenico. A fine giornata non è esclusa qualche pioviggine anche sulla pianura Padana centrale. Leggero rinforzo dei venti meridionali. La situazione potrebbe cambiare tra giovedì 17 e venerdì 18 per effetto di una perturbazione che questa volta dovrebbe riuscire a portare precipitazioni anche sulle regioni settentrionali.

 

(V.F.)

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

 

 

Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"