5 Aprile 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Mercoledì, 03 Aprile 2019 15:59

"Stasera sono in vena" al teatro di Pergine

"Stasera sono in vena" al teatro di Pergine
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Martedì  9 aprile 2019 inizia ufficialmente Festival Bellandi - Voce al teatro contemporaneo, novità 2019 della stagione di ariaTeatro, e lo fa con il vernissage della mostra Spazio Vuoto alle ore 20.00 presso il foyer del Teatro di Pergine,

Nella quale sei scenografi esporranno i propri lavori a partire dal bozzetto fino ad arrivare alla messa in scena, per poi proseguire alle ore 20.45 con il primo spettacolo della rassegna: Stasera sono in vena di Oscar De Summa

Il Festival Bellandi, che si terrà dal 9 al 18 aprile 2019 al Teatro di Pergine, è una rassegna di appuntamenti che raccontano il nostro contemporaneo. Si alterneranno drammaturgie originali e riscritture di artisti e compagnie del panorama underground nazionale. Sette spettacoli quindi ma anche una mostra scenografica, che sarà presente durante tutta la durata del festival dentro la quale esibiranno Andrea Coppi, Nadia Simeonova, Lucia Santorsola, Federica Rigon, Luca Molinari e Plamen Solomonski, e prima della chiusura di ogni serata uno spazio per il dialogo tra artisti e pubblico.

Il cartellone si apre con uno spettacolo finalista del Premio UBU 2015 come miglior novità italiana, finalista Rete Critica 2015 come migliore spettacolo e testo vincitore del Premio Cassino Off 2015: Stasera sono in vena di e con Oscar De Summa.

Oscar De Summa, solo in scena, seduto su una sedia con accanto un microfono e un amplificatore, racconta, tra ironia e amarezza, parte della sua adolescenza in Puglia, negli anni Ottanta: sono gli anni in cui si è formata la Sacra Corona Unita, organizzazione che ha allargato i suoi settori di investimento scoprendo che il disagio umano è una delle cose che in assoluto rendono di più sul mercato. Il disagio umano infatti accresce il Pil e lo fa attraverso quella medicina che toglie l'imbarazzo di vivere: la droga.

Io sono qui! Sono vivo! ” sembra gridare il protagonista dopo aver passato una stagione all'inferno, dopo aver attraversato la bruttura che cambia le linee del volto, le rende dure e sinonimo di dolore.

Un dolore fisico prima di tutto, un dolore che conforta e ci distrae da un dolore ancora più grande, quello della nostra anima, quello del nostro spirito che non trova collocazione nella società.
Quello del nostro sentirsi sempre inadeguati, fuori luogo.

Stasera sono in vena è un racconto semplice sul piano-sequenza di una terra che decide di cambiare direzione, di appropriarsi del proprio male. Si sorride delle vicende del protagonista dall'inizio alla fine, tranne che in alcune fratture che interrompono la narrazione, che ci ricordano che quello di cui stiamo parlando è vero, è già successo, e buttano una luce sinistra sulla situazione di oggi: il mercato delle droghe performative, come la cocaina, genera introiti che superano il Pil di alcune nazioni come la Spagna o la stessa Italia.

In occasione del vernissage e dell’apertura del Festival, verrà proposta una degustazione offerta da Birrificio Artigianale Km8.

 

 

Stasera sono in vena – martedì9 aprile 2019 alle ore 20.45, Teatro comunale di Pergine

 

di e con Oscar De Summa
produzione La Corte Ospitale
in collaborazione con Armunia - Festival Inequilibrio

Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"