15 Dicembre 2019
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 01 Luglio 2019 08:59

Scirocco 2019 – Festival di cinema, musica e contaminazione delle arti

Scirocco 2019 – Festival di cinema, musica e contaminazione delle arti
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Senti, c'è un vento caldo. Viene da sud intriso di storieScirocco torna a soffiare.  Cinema, musica e contaminazione delle arti trasportati in un festival giunto alla XIV edizione, promosso dal Circolo del Cinema Effetto Notte di Pergine.
Un viaggio condotto dal vento attraverso proiezioni, proposte musicali ed esperimenti visivi e sonori, che porta con sé svago e cultura, in otto tappe in alcuni splendidi luoghi dell’alta Valsugana.
 
La prima tappa è mercoledì 3 luglio ad ore 21:30 a Calceranica. “Suonando con gli occhinel Parco Minerario. Max De Aloe, armonicista e polistrumentista, anima con la sua musica Entr’acte di René Clair, L’étoile de Mer di Man RayeAnemic Cinema di Marchel Duchamp; cortrometraggi muti della scuola avanguardista francese degli anni ’20. Ingresso libero
 
Scirocco continua a soffiare questa volta dal deserto di Atacama, in Cile. Giovedì 11 luglio, 21:30 il festival ci porta Sopra il cielo. A Forte Colle delle Benne, Levico. Le stelle saranno le protagoniste di questa serata, con la proiezione del film Cielo di Alison McAlpine. Ma non è tutto. Sarà possibile volgere lo sguardo verso le stelle grazie ai telescopi messi a disposizione del pubblico dall’associazione di astrofili Eye in the sky. Ingresso 5€.
 
Giovedì 18 luglio, 21:30 il viaggio si fa sogno nel Parco Tre Castagni di Pergine grazie a Noi siamo le muse. Danza, musica e videoarte conducono nella dimensione onirica gli spettatori grazie alla cantante e compositrice Adele Pardi, il sassofonista Matteo Cuzzolin, la danza di Giulia Pardi e la video arte di Karen Stenico Ingresso 5€.
 
Venerdì 26 luglio, 21:30 a Palazzo Hippoliti a Pergine, la musica del quartetto Radio Days introduce alle suggestive atmosfere della terra del sol levante grazie alla proiezione del film Sulle erbe fluttuanti del maestro Yasujiro Ozu. L’evento è organizzato in collaborazione con l’associazione Yomoyamabanashi. Ingresso 5€.
 
Mercoledì 31 luglio, a partire dalle 21:30, nella corte interna di Palazzo Stelzer a Pergine è il momento delle Strambe sinfonie. Il duo di chitarristi formato da Filippo Ghidoni e Federico Spina anima e diverte il pubblico con brani originali a commento delle spassose avventure di improbabili personaggi e strani oggetti nati dal genio di Walt Disney. Attenzione: le Silly Simphonies non possono essere apprezzate se non da sdraiati sui comodi materassini della consueta proiezione supina. Ingresso 5€
 
Martedì 6 agosto, ad ore 21:30, il Castello di Pergine viene avvolto dal caldo vento che viene dall’Africa: “Castello Africano. Saranno Johnny Mox e il collettivo Stregoni a musicare dal vivo un’antologia dal film Kirikou et les hommes et les femmesdi Michel Ocelot. Musica e integrazione in scena grazie alla irresistibile vitalità del collettivo Stregoni, estemporanea ensemble nata per narrare in prima persona le storie dei migranti giunti in Italia. Ingresso 5€.
 
Mercoledì 21 agosto, alle 21:30, Scirocco soffierà sulla Spiaggia del Pescatore di Calceranica a portare refrigerio sul viso di coloro, che pedalando, renderanno possibile la proiezione del film La tartaruga rossa di Michael Dudot de WitDieci biciclette producono infatti l’energia necessaria per un’esperienza intensa e suggestiva donata da questo capolavoro dell’animazione. In collaborazione con Ciclocinema e l’assocazione YomoyamabanashiIngresso libero.
 
L'ultima tappa di Scirocco sarà mercoledì 28 agosto presso il Parco Tre Castagni di Pergine - ore 21:30. Sarà il momento di Nanuk l’esquimesetrasportato da Scirocco e accompagnato dalla musica di Fabio Soldi alla chitarra e da Alessandro Boratti a pianoforte, percussioni ed effetti. Verrà proiettato il film muto di Robert J. FlahertyNanuk l’esquimese. Un’avventura tra i ghiacciai dell’Artico tutta da scoprire. Ingresso 5
 
Un viaggio. Otto tappe, il vento come filo conduttore, un’esperienza che matura attraverso il cinema, l’arte, la musica e la danza.
Nella storia dell’arte “l’avanguardia” è considerata l’espressione che rompe i canoni e apre spazi di innovazione rispetto alla tradizione. Idee, sperimentazione, affermazione artistica sono le parole guida del movimento cinematografico avanguardista degli anni ’20. I tre cortometraggi muti proposti nella prima serata del festival Scirocco, che si terrà presso il Parco Minerario di Calceranica, mercoledì 3 luglio alle 21:30, rispondono a questa definizione.
 
Immagini che si susseguono rapidamente, montaggio serrato, storie che durano pochi secondi per poi sparire dallo schermo. Entr’acte di René Calir, Létoile de Mer di Man Ray, Anemic Cinema di Marcel Duchamp sono la sintesi perfetta di una temperie culturale a cui la settima arte deve moltissimo.
Non solo immagini. Là dove mancano il dialogo e la parola, la musica viene in soccorso. E la musica è affidata all’estro dell'armonicista jazz e polistrumentista Max De Aloe, tra i più attivi nel panorama musicale europeo. Vanta collaborazioni con musicisti del calibro di Kurt Rosenwinkel, Don Friedman e Franco Cerri.
 
Dimostrando come musica e parole si possano contaminare e fondere, ha lavorato con il poeta e scrittore Oliviero Beha, gli scrittori Giuseppe Nori e Giuseppe Conte. Ha inoltre accompagnato le Storie mondiali del narratore e giornalista sportivo Federico Buffa.
 
Max De Aloe è dunque il musicista perfetto per seguire e accompagnare i momenti che hanno mostrato un nuovo volto del cinema, grazie alla sua inventiva e alla sua sensibilità artistico-musicale. Lo storico festival Scirocco è dunque lieto di presentare, nel Parco Minerario di Calceranica, Suonando con gli occhi, debutto di questa nuova edizione.
Suonando con gli occhi
Parco Minerario – Calceranica
Mercoledì 3 Luglio 2019 ore 21:30
(In caso di maltempo, lo spettacolo si svolgerà presso il Teatro di S. Ermete di Calceranica)
 
(cm)
 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"