18 Settembre 2019
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 03 Settembre 2019 16:11

Le proposte dei Servizi Educativi della Soprintendenza per i beni culturali “A scuola con l'archeologia”

Le proposte dei Servizi Educativi della Soprintendenza per i beni culturali “A scuola con l'archeologia”
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Laboratori, percorsi di ricerca e incontri informativi per i ocenti per riscoprire la storia antica del Trentino.

Dal 10 settembre sarà possibile per insegnanti e docenti prenotare uno dei 47 percorsi e laboratori didattici dedicati alla conoscenza del patrimonio archeologico del Trentino, proposti dai Servizi Educativi dell'Ufficio beni archeologici della Soprintendenza per i beni culturali provinciale.
 
Raccolte nella pubblicazione “A scuola con l’archeologia”, le attività sono rivolte al mondo della scuola, dall'infanzia alla secondaria di secondo grado, e coprono un arco temporale che va dalla preistoria all’alto medioevo. Frutto di oltre 25 anni di esperienza, sono occasioni per capire e affrontare le dinamiche storico-culturali del territorio trentino e punto di partenza per sviluppare competenze, capacità di analisi e abilità. Il programma è disponibile sul portale www.cultura.trentino.it o può essere richiesto all’Ufficio beni archeologici (tel. 0461 492161, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..).
 
I percorsi si svolgono presso il S.A.S.S. Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas e le aule didattiche di piazza Venezia a Trento, il Museo Retico a Sanzeno, il Museo delle Palafitte di Fiavé, l’area archeologica di Acqua Fredda al Passo del Redebus e l’area archeologica dei Campi Neri a Cles.
 
Novità di quest’anno è l’iniziativa formativa “Riscopriamo insieme l’archeologia”, tre incontri riservati ai docenti per conoscere le principali realtà museali dell’archeologia trentina. Il primo appuntamento è martedì 10 settembre alle ore 16 al Museo delle Palafitte di Fiavé. Martedì 17 settembre alle ore 17 è prevista la visita al Museo Retico a Sanzeno mentre il 24 settembre alle ore 17 si terrà la visita allo Spazio Archeologico Sotterraneo del Sas, a Trento. La partecipazione agli incontri è gratuita previa iscrizione via email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro lunedì 9 settembre. Su richiesta dei docenti verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
 
I laboratori e i percorsi tematici
Cimentarsi in uno scavo archeologico, plasmare l'argilla, macinare i cereali, fondere i metalli, sperimentare la tessitura, abbigliarsi come gli antichi Romani, sono solo alcune delle attività su cui si basano i laboratori dedicati alle tecnologie in uso nell’antichità. I percorsi rivolti alla scuola secondaria affrontano, tra gli altri, aspetti e tematiche legati al metodo di ricerca storica e all’importanza dei beni culturali e del loro impatto sulla società.
 
I percorsi legati alla romanizzazione e all’età romana si svolgono al S.A.S.S., il luogo simbolo dell’antica Tridentum, sotto piazza Cesare Battisti a Trento, che conserva preziose testimonianze della città romana. Le attività presso il sito sono completate dal percorso dedicato all'alimentazione nell'antichità legato alla mostra “Ostriche e vino. In cucina con gli antichi romani” .
 
Il Museo delle Palafitte di Fiavé offre l’emozione di immergersi nell’atmosfera e nella vita quotidiana dei nostri antenati al tempo della palafitte mentre presso il Museo Retico si sperimentano e si apprendono le particolarità dei Reti, la popolazione preromana che abitava la Val di Non nell’età del Ferro. Presso l’area archeologica di Acqua Fredda, tra la Val dei Mòcheni e l’altopiano di Piné, vengono svelati i segreti della lavorazione dei minerali e della fusione dei metalli.
 
L’uscita sul territorio alla scoperta dell’area archeologica dei Campi Neri, a Cles, permette di visitare un tratto di una “via sacra” appartenente ad un eccezionale luogo di culto frequentato a scopo religioso dalle comunità della valle a partire dalla metà del III millennio a.C. fino alla tarda romanità.
 
Informazioni
Provincia autonoma di Trento
Soprintendenza per i beni culturali
Ufficio beni archeologici
Via Mantova, 67 - 38122 Trento
tel. 0461 492161
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
(cm)
 
 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE FOCUS REGIONE

 
 
Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"