12 Novembre 2019
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 04 Novembre 2019 08:09

Ricordata a Matera la figura di Alcide De Gasperi

Ricordata a Matera la figura di Alcide De Gasperi
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Il vicepresidente Mario Tonina: “Il suo esempio ancora attuale”.  "De Gasperi, con l’esempio della sua azione, con la tenacia e la coerenza con cui portò avanti il suo impegno politico, ci insegnò il valore dell’unità e del dialogo”.
Così il vicepresidente della Provincia autonoma di Trento, Mario Tonina, intervenuto a Matera alla convention del Consorzio Nazionale della Cooperazione sociale Gino Mattarelli (CGM), nel corso della quale è stata ricordata la figura di Alcide De Gasperi e gli insegnamenti che lo statista trentino ha lasciato.
 
Proprio a Matera, nel maggio del 1953ha ricordato ToninaDe Gasperi, rivolgendosi ai cittadini, sottolineò l’importanza di avere coscienza della propria forza: ‘Voi non potete essere l’oggetto passivodisse De Gasperidella collaborazione fra popolo e governo, ma dovete essere il popolo che lavora, che consiglia, cha aiuta, il fattore principale della vostra rinascita’. Parole di una straordinaria attualitàha detto Toninache ci fanno capire quanto De Gasperi rispettasse il popolo e quanto alto e leale fosse il suo impegno per i ceti più deboli e per affermare quei valori cristiani di uguaglianza, centralità della persona ed inclusione sociale, che erano stati inseriti nella Costituzione.
 
De Gasperi ha aggiunto Toninaseppe muoversi con equilibrio, portando avanti il metodo del dialogo e del confronto, avendo come unica stella polare da seguire quella di servire al meglio il suo Paese. E nei difficili anni del dopoguerra, fu proprio lo sviluppo del cooperativismo, che lui favorì, a rappresentare uno dei fattori decisivi per l’avvio di una fase di sviluppo. La molla del movimento cooperativo – disse De Gasperi nel 1950 – stava nella forza, nella tenacia e nella costanza di un popolo che voleva superare le difficoltà ed essere esempio di progresso. Solidarietà e responsabilità, questi i cardini su cui si fondava la cooperazione e che hanno sempre ispirato l’impegno politico di De Gasperi. Valori attuali, che noi oggi dobbiamo saper raccogliere – ha aggiunto Tonina – e portare avanti, pensando al futuro delle nuove generazioni, i cittadini del domani, che un giorno giudicheranno quello che gli avremo lasciato”.
 
E rivolgendosi ai ragazzi trentini presenti a Matera, con una classe del Liceo scientifico Da Vinci di Trento, il Vicepresidente Tonina, concludendo il suo intervento, ha ribadito che la Provincia è impegnata a sostenere il loro percorso di formazione sia nelle Scuole superiori che all’Università che finanzia direttamente, invitandoli a fare esperienze in giro per il mondo, con l’auspicio di tornare poi in Trentino, “Perché l’Autonomia speciale – ha concluso – ha bisogno di voi”.
 
(cm)
 
 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE FOCUS REGIONE

 
Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"