6 Dicembre 2019
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 25 Novembre 2019 15:52

"Cola degli Abissi" al Teatro di Meano domenica 1 dicembre

"Cola degli Abissi" al Teatro di Meano domenica 1 dicembre
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


La stagione per i più piccoli al Teatro di Meano continua nel percorso e domenica 1 dicembre ospiterà il regista  Giuseppe Isgrò con il suo spettacolo "Cola degli abissi".

Giuseppe Isgrò dopo aver vinto nel 2014 il premio della giuria giovani al Festival Internazionale di RegiaFantasiodi Trento, torna domenica 1 dicembre 2019 alle ore 17.00 al Teatro di Meano con lo spettacolo "Cola degli abissi", la leggenda meridionale di Colapesce, tramandata in diverse versioni in tutta  Europa.

Lo spettacolo, pensato in forma di ballata eterea e subacquea, narra, attraverso fascinazioni visive e sonore, la scelta di un giovane dalla natura straordinaria: quella di abitare gli abissi marini. Attraverso una serie di ineluttabili prove, la profondità si rivela per Cola l'unica e possibile dimensione esistenziale. Il lavoro indaga le zone abissali dell’essere, luoghi che le fiabe riescono a sondare e restituire in forma metaforica. Attraverso il pericolo, il conflitto e la ribellione individuale, Cola raggiunge territori liberati e vitali; una dimensione pericolosa e lontana, perturbante ma intensa e poetica. 

Elementi centrali del lavoro sono la crescita, vissuta come metamorfosi del corpo e del pensiero o come catarsi fisica e intellettuale, il rapporto con l’autorità e con l’ordine prestabilito, la ricerca della propria autenticità. La figura della madre-narratrice, sirena-sibilla, creatura che sin dal principio conosce il destino del figlio Cola, è l’anello di congiunzione: se da una parte determina il conflitto e la trasgressione, dall'altra veglia affinché Cola possa realmente perdersi e scoprire l'incanto. 

Il testo è una commistione letteraria che parte dalla ricerca antropologica delle leggende raccolte da Giuseppe Pitrè, passando per il poema di Schiller "Der Taucher", per approdare a "Cola L'anarchico" di Dario Bellezza. Il lavoro attoriale, narratore ed evocatore, usa e rilancia le qualità di un'architettura sonora e di un ambiente video immersivo, componendosi come un carillon, una lanterna magica.

Phoebe Zeitgeist è una compagnia teatrale con base a Milano.

Le attività di questo gruppo non si limitano alla produzione e alla messinscena degli spettacoli ma si estendono a prove aperte e discusse, mostre, conferenze, lezioni brevi presso corsi di formazione accademica o universitaria, collaborazioni con istituzioni dedicate all’arte contemporanea, pubbliche e private. Questa formula allargata permette di discutere il teatro laddove siano presenti altri e molteplici codici di interpretazione del mondo.

La specifica di questo gruppo di lavoro è la lettura critica della contemporaneità. Da qui la scelta di costruire il proprio pensiero a ridosso di quanti più linguaggi disponibili, nella convinzione che le arti siano dei dispositivi eccellenti per una decodifica non banale della realtà. Questa indagine viene condotta attraverso l’individuazione dei fattori più gravi ed acuti dei nostri giorni, rintracciando nei testi degli artisti che ci hanno preceduto quegli allarmi, quelle denunce, quelle visoni che informano i meccanismi del nostro tempo. Nello studio di questi autori e contattando di volta in volta altri collaboratori, si ricercano gli strumenti per un’elaborazione complessa e significativa dei temi di ricerca

Dai 5 anni

Cola degli abissi - Teatro di Meano, domenica 1 dicembre 2019, ore 17.00

di e con Francesca Frigoli

regia Giuseppe Isgrò

video Luca Intermite

musiche Alessandra Novaga

campionamenti Stefano De Ponti

elementi di scena Danilo Vuolo

produzione Phoebe Zeitgeist

cura del progetto Francesca Marianna Consonni

Evento in collaborazione con Festival Fantasio

(cm)

 

 

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE FOCUS REGIONE

 
Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"