17 Dicembre 2018
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 19 Novembre 2018 15:59

Finister: "Please, Take Your Time" è il secondo album della rock band fiorentina

Finister: "Please, Take Your Time" è il secondo album della rock band fiorentina
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


"Please, Take Your Time" è il secondo album dei Finister, uscito il 19 ottobre per Red Cat Records. Il disco segue l'esordio discografico, datato 2015, di "Suburbs Of Mind" (Red Cat/Audioglobe), apprezzatissimo dalla critica per la capacità di unire irruenza adolescenziale e maturità musicale.

Il nuovo album, registrato tra Inghilterra, Francia e Italia, vede la collaborazione di Howie B, già producer triphop di star internazionali come U2BjorkTricky e molti altri.

"Please, Take Your Time" nasce a metà tra la più frenetica vita metropolitana e il rifugio sicuro del proprio universo mentale e musicale; un equilibrio difficile da trovare, ma che sottolinea una rara maturità artistica da parte della giovane band fiorentina.

La ricerca sonora, mai così razionale e aperta a tutte le strade musicali, incontra nei brani di "Please, Take Your Time" una scrittura intima e più minimalista rispetto al passato.

I Finister hanno aperto le porte dell'ispirazione a ogni genere che potesse catturarli, cercando spunti da adattare al proprio universo emotivo. Proprio questa apertura sonora ha conquistato Howie B, che ha prodotto quattro brani del disco: gli altri quattro sono stati mixati dal duo Cangi-Giuliani, giovani Re Mida dell'underground fiorentino.

Le sonorità dell'album non potevano quindi che provenire da territori musicali diversi e lontani, ma che i Finister hanno saputo avvicinare e allineare: chitarre in delay incontrano parentesi psichedeliche, mentre interventi esplicitamente rock si alternano a synth eterei.

Già dal titolo, "Please, Take Your Time" sembra invitare l'ascoltatore a un ascolto non frettoloso, approfondito, per scoprire ogni sfumatura sonora che la band è riuscita a cucire addosso alle 8 canzoni.

"Il titolo del disco è un invito diretto all'ascoltatore a fare con calma. Dall'altra parte è una riflessione su tutta la fretta e la frenesia che abbiamo vissuto nell'ultimo anno, soprattutto a Londra. Nonostante ciò abbiamo impiegato tre anni a fare il secondo disco, un tempo biblico: con questo titolo volevamo prenderci un po' in giro."

 

TRACKLIST & CREDITS
1_Lighter
2_ A Free Bug
3_I Know That I Can Be With You
4_Pan Tribal
5_My Deepest Faces
6_Vapor
7_I Can See You
8_Skyscrapers


Tutte le canzoni sono state scritte dai Finister.

Elia Rinaldi: voce, chitarra, synth e percussioni

Orlando Cialli: synth, pianoforte, pianoforte digitale, sax

Leonardo Brambilla: basso

Lorenzo Burgio: batteria, batteria elettronica, drum programming, percussioni

Hanno partecipato: Walter Brambilla (djembe nelle tracce 4 e 8; congas nella traccia 1), Giulio Vannuzzi (chitarra elettrica nelle tracce 4 e 6), Federico Burgio (claps nella traccia 4).

Registrato presso il Labella Studio, Firenze (IT) e il Plastic Sun Studio, Firenze (IT). Le tracce 1, 4, 5, 7 sono state prodotte e mixate da Howie B presso Zak's Place (Ile D'Oléron, FR), per Pieces of 8 Music. Le tracce 2, 3, 6, 8 sono state mixate da Samuele Cangi e Tommaso Giuliani presso il Blue Moon Studio Firenze (IT).

Masterizzato da Carverycuts, London (UK).

Cover Design: Kinkaarocks

BIO

L'attuale nucleo della band nasce nel 2012 con l'uscita dell'EP "Nothing is Real". Nel 2015 esce il primo album "Suburbs Of Mind" per Red Cat / Audioglobe prodotto da Guido Melis (Underfloor / Diaframma).

L'album viene inserito tra i migliori album del 2015 dai maggiori magazine di settore, che ne premiano l'irruenza adolescenziale in un genere colto e ricercato.

La band ha condiviso il palco con artisti come: The Kooks, Prodigy, Manu Chao, Motorhead, Marco Mengoni, Salmo, Motta, Irene Grandi e ha collezionato esperienze live in Italia, Inghilterra, Germania, Francia, Olanda, Belgio e Serbia. Nel 2017 i Finister iniziano a lavorare al loro secondo album "Please, Take Your Time".

 

Link:

Facebook

Instagram

 

(vv)

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

 

Leggi altri articoli della rubrica "Musica"


Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna