14 Ottobre 2019
Magazine di Musica e Spettacolo
Giovedì, 10 Ottobre 2019 09:53

Catherine Michel: il 18 ottobre esce il suo nuovo disco "Musique pour harpe de Debussy à Bernstein"

Catherine Michel: il 18 ottobre esce il suo nuovo disco "Musique pour harpe de Debussy à Bernstein"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Da venerdì 18 ottobre sarà disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming "Musique pour harpe de Debussy à Bernstein" (Libera/Artist First).

Si tratta del nuovo disco dell'arpista francese Catherine Michel, già al fianco di alcuni dei più importanti direttori e compositori del nostro secolo come Leonard Bernstein, Michel Legrande e Jean-Michel Demase.

Il progetto si sviluppa in due dischi: nel primo troviamo musiche di Debussy, Hahn e Damase dove Catherine Michel si cimenta con diverse formazioni da camera o in solo. Nel secondo CD troviamo musiche di Gershwin, Kurt Weil e Bernstein.

Catherine Michel ha avuto la possibilità di lavorare con alcuni di questi autori per diversi anni. La collaborazione con loro è stata unica. Senza il consiglio di Leonard Bernstein, che l'arpista francese conobbe nel luglio 1990 frequentando un corso da lui tenuto, Catherine Michel non si sarebbe mai avvicinata al musical. È grazie a questo vasto repertorio classico e popolare che ha potuto avvicinare il pubblico ai concerti di questo bellissimo strumento che è l'arpa.

BIO:
Catherine Michel è nata ad Amiens dove ha iniziato gli studi di arpa, pianoforte e solfeggio con sua madre. Alla morte prematura di questa, Pierre Jamet si è preso cura di lei e l'ha accolta al CNSM di Parigi, dove ha vinto un primo premio all'età di 15 anni. Riceve due importanti riconoscimenti internazionali in Israele e negli Stati Uniti e una medaglia d'oro al Concours de Paris. L'anno seguente va in Irlanda dove viene nominata arpista nell'orchestra radiofonica Eirean e insegnante alla Royal Academy of Music di Dublino. Nel 1971 entra a far parte dell'Orchestra Nazionale di Radio France dove lavora sotto la direzione di L. Maazel, P. Paray, J. Martinon, K. Böhm, S. Celibidache, L. Bernstein e Rostropovitch.

Nel 1978 diviene prima arpa nell'Orchestra Nazionale dell'Opera di Parigi e il suo debutto avviene con P. Boulez mentre prosegue poi sotto la direzione di Mr. Chung, J. Conlon, Z. Metha, C. Von Dohrnany, W. Lutoslawsky, S. Osawa e G. Priest. Qui Incontrerà i più grandi cantanti, coreografi, ballerini e registi del ventesimo secolo. Le sue prime registrazioni su Philips e Vox sono improntate alla scoperta di repertorio nuovo. Ha registrato i concerti di Villa-Lobos, Rodrigo e Castelnuovo-Tedesco con l'Orchestra di Monte Carlo; Glière, Reinecke, Pierné e Saint-Saëns con l'Orchestra della Radio Luxembourg. Registra anche il concerto di Boieldieu (a Monaco) che rimane dopo 40 anni una versione di riferimento. Dopo aver registrato  tre volte il concerto di Mozart per flauto e arpa, tra gli altri con Benoît Fromanger (disco d'oro dell'anno di Mozart), Catherine Michel decide di aiutare i giovani arpisti nell'interpretazione di brani facili per arpa.

Le partiture dimenticate rinascono anche in vari dischi che consentono al pubblico di familiarizzare con il repertorio dell'era napoleonica. Gli autori di questa collezione sono Woelfl, Bochsa, Dalvimare, Naderman, Drouet. Registra tra l'altro un doppio album di concerti per due arpe e orchestra con Susanne Mildonian e l'Orchestra da Camera di Tolosa e con Xavier de Maistre e l'orchestra della Radio polacca.

Nel 1990 si incontra con Leonard Bernstein che prende in considerazione l'adattamento di importanti musical per arpa e orchestra. Alla morte di questo incomparabile musicista, è con Michel Legrand che registrerà il suo primo album di musiche da film che otterrà il prestigioso riconoscimento francese "Victoires de la musique". Insieme, registreranno quattro dischi per Naïve, Universal e Sony. Le opere incise sono di Gerschwin (Porgy and Bess), Bernstein (West side story), Dave Brubeck, Dizzy Gillespie, Oscar Peterson, Django Reinhardt. Les parapluies de Cherbourg, Yentl, Un été 42, Peau d'âne, Le messager, L'Opéra de 4'sous et Le Passe Murailcompletano questa collezione. All'IME, accompagna il grande trombettista Maurice André in un repertorio variegato che spazia da Bach a Steven Sondheim con l'orchestra da camera della Normandia e l'LSO di Londra.

Catherine Michel ha suonato come solista in: Francia, Russia, Cuba, Belgio, Estonia, Venezuela, Olanda, Ucraina, Brasile, Germania, Lituania, Austria, Bielorussia, Taiwan, Spagna, Cecoslovacchia, Hong Kong, Italia, Finlandia, Malesia, Grecia, Svezia, Inghilterra, Oman, Irlanda, Georgia, Lussemburgo, Polonia, Armenia, Monaco, Romania, Israele, Svizzera.

 

(gt)

 

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "Musica"