27 Febbraio 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Venerdì, 14 Febbraio 2020 15:04

Un ragazzino di 12 anni: "Rinuncio allo smartphone, preferisco suonare uno strumento musicale"

Un ragazzino di 12 anni: "Rinuncio allo smartphone, preferisco suonare uno strumento musicale"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Non dobbiamo permettere alla tecnologia di svuotare le nostre giornate ma, soprattutto, non dobbiamo permetterle di privarci delle nostre passioni.

I bambini, in cuor loro, lo sanno meglio di noi adulti e c’è un episodio di cronaca recente che lo dimostra. È successo a Bitonto dove, secondo quanto riportato sui giornali locali, un ragazzino di 12 anni avrebbe restituito al padre lo smartphone per inseguire il suo sogno di diventare un batterista. Si era reso conto, infatti, che il cellulare gli sottraeva troppo tempo prezioso, che avrebbe potuto dedicare alla famiglia e alla musica. Così, lo ha impacchettato e lo ha riconsegnato al papà, insieme ad una bella lettera.

Condividiamo con voi questa notizia perché anche a noi è successa una cosa simile: da qualche settimana a questa parte, in casa, è la musica a farla da padrona. Chitarra e ukulele impegnano la maggior parte del tempo libero dei nostri bambini. Videogiochi e tv (che abbiamo sempre limitato e supervisionato ma mai bandito) sono passati in secondo piano; del resto, se si fa qualcosa che appassiona davvero, Youtube passa in secondo piano! O meglio, viene ri-contestualizzato in modo virtuoso: oggi lo utilizziamo per scoprire nuovi brani da suonare invece che per seguire questo o quell’idolo dei più piccoli.

La musica sembrerebbe essere l’elemento comune in queste due storie, ma è la passione a fare la differenza. Potremmo scrivere tante altre storie parlando di arti figurative, scrittura, sceneggiatura e sport. I nostri bambini vivono in un mondo ovattato, in cui è difficile trovare passioni autentiche. Quando ci riescono, tutte le “brutte abitudini” della modernità passano in secondo piano.

Quello che possiamo fare come genitori è sostenerli nella loro esplorazione del mondo, invitandoli a questa esplorazione e alla ricerca, difficilissima, di qualcosa che sia in grado di coinvolgerli.

(fonte e foto e LINK)

Leggi anche  "Ai bambini regalate uno strumento musicale invece di uno smartphone" (LINK)

 

 

Leggi altri articoli della rubrica "Musica"