6 Aprile 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 24 Marzo 2020 09:10

Pierpaolo Lauriola: il nuovo video è "Scudo e riparo"

Pierpaolo Lauriola: il nuovo video è "Scudo e riparo"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Dopo l’anteprima su SENTIREASCOLTARE è online sui canali ufficiali di PIERPAOLO LAURIOLA il video di SCUDO E RIPARO, prima canzone tratta dal nuovo disco di inediti CANZONI SCRITTE SUI MURI, in uscita mercoledì 13 maggio.

Frantumi, rottami, immagini di felicità passate e di matrimoni d’altri tempi si alternano, per accompagnare una canzone dolorosa e intensa, ma del tutto aperta alla speranza. Dai rottami al sorriso di una bimba la strada è più breve di ciò che si possa pensare. La regia del video è di Antonello Schioppa. La storia raccontata ha come tema il precariato. Il testo è stato scritto a due mani con Sergio Salamone.

SINOSSI: Ieri, una giovane coppia nel giorno delle nozze. Oggi, la giovane coppia diventa una famiglia. Ieri, il lavoro in fabbrica. Oggi, il precariato. Il protagonista passa la sua vita in azienda. Le giornate sono passate a scrivere lettere di licenziamento, guardando i colleghi in esubero che ripongono gli oggetti personali dentro piccole scatole e si avviano lentamente verso casa.

La sua vita fuori dall'ufficio, invece, è l'essere padre di una figlia a cui deve raccontare favole per farla addormentare. Dopo tante bugie per congedare i colleghi, il protagonista deve trovare parole solide per spiegare alla sua bambina che non tutte le cose finiscono, e non tutti i saluti sono degli addii. Un’istantanea disincantata sull’odierna condizione del lavoro e dei rapporti.
 
SCUDO E RIPARO – IL TESTO


Mi sono specchiato in te
Prima che andassimo in frantumi
I nostri pezzi si sono incrociati
E adesso non so più riconoscere
Il mio dolore dal tuo dolore
Il mio rancore dal tuo rancore.
 
Ci siamo graffiati il viso
Perché tutto taglia alla fine del gioco
E l‘anima sanguina le sue mille parole
Senza che nessuno possa dire: ecco
Capisco quello che dici,
Indovino quello che sei.
 
Così se chiudo gli occhi adesso, siamo simili,
Io e te.
Solo che se chiudo gli occhi
Io non dormo più,
E continuo a vedere
Tutto come se fossimo ancora a ieri.
Perché in fondo mi hai detto che
Ci vuole gusto per sentirsi leggeri.
E i nostri consensi
Arriveranno a strapparceli
Estorcendo con forza i nostri disagi.
Proverò a barattare tutto questo dolore
Con una nuova canzone.
Con una nuova canzone.
Con una nuova canzone.
 
Ci piacerà farci vedere incerti
Ci piacerà farci vedere feriti
Ci piacerà marciare
Con il nostro specchio in frantumi
Come scudo e riparo,
Come scudo e riparo.
Come scudo e riparo.
 
Ma i pezzi di vetro si sono mescolati
I nostri volti si sono confusi
E l‘immagine è insolita e bella
E l‘immagine è commovente
E l‘immagine è più viva di noi.
Il nostro specchio in frantumi
Come scudo e riparo,
Come scudo e riparo.
Come scudo e riparo.
Come scudo e riparo.


 
BIO
Pierpaolo Lauriola è nato a Manfredonia nel 1975. Inizia a scrivere e a suonare la chitarra nei primi anni Novanta. Dopo una parentesi bolognese al Dams si trasferisce a Milano dove attualmente vive. Negli anni si è fatto strada facendo numerosi concerti e scegliendo una forma di indipendenza artistica molto coraggiosa.
Come solista ha pubblicato tre album di inediti. Autore e compositore dai primi anni ‘90, ha suonato anche negli Eco, Five v. One, Catarsi e Pliskin.

Attraverso la musica ha supportato numerosi progetti sociali tra i quali l’apertura di un asilo nel quartiere popolare di Medina, al centro di Dakar, Amnesty International Italia con Amnesty in Rock, i bambini del Mozambico attraverso Humana People to People, e la dodicesima edizione di A Maggio A Baggio con il progetto Errare Humanum Est, Liberare tutti i sogni con uno speciale concerto con i detenuti del carcere minorile Beccaria.
Il cantautorato è il suo riferimento con aperture al Rock e al Pop internazionale. Il suo album in uscita il 13 maggio si intitola Canzoni scritte sui muri.
 
DISCOGRAFIA
1992 – Esce Il demotape di LONTANO DA QUI che viene trasmesso da numerose radio in particolare Radio RAI nella trasmissione DEMO e in rotazione frequente su Radio Ciccio Riccio e Radio RockFM.
 
2012 - Esce l'album POLVERE. Segue una stagione di concerti molto intensa che lo ha visto protagonista per ben cinque volte alle Scimmie, storico locale sul Naviglio Pavese a Milano.
 
2014 - Il 27 gennaio 2014 viene presentato TARLI, un mixtape che raccoglie B-Side, Showcase, live-version e rarità.

2015 – Esce L’EGO. Un album che mi piace definire come “un amichevole schiaffo”. È “un album biologico” perché colpisce e cattura l’attenzione verso quella musica che hai dentro e che decidi di mettere a nudo senza manomissioni ed effetti speciali.

Il disco è stato presentato per la prima volta live il 5 marzo del 2015 allo Spazio Teatro 89. Il concerto ha avuto anche uno scopo sociale poichè tutto il ricavato è andato all'associazione UnAltroMondo Onlus. Garderie Unautremonde è il progetto, avviato nel 2008, per l’apertura di un asilo nel quartiere popolare di Medina, al centro di Dakar, che mescola moderni edifici a realtà molto povere, dove vivono centinaia di donne e bambini provenienti dai villaggi rurali.

L’impegno di UnAltroMondo Onlus è volto anche a favorire l’educazione scolastica.

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "Musica"