5 Aprile 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 03 Agosto 2015 12:12

Appare a Forte Sommo Alto "L'angelo del soldato"

Appare a Forte Sommo Alto "L'angelo del soldato"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore


La rassegna estiva «SENTINELLE DI PIETRA – Incontri sul futuro della memoria nei forti del Trentino», promossa dal Servizio Cultura della Provincia autonoma di Trento e organizzata dal Centro Servizi Culturali S. Chiara proseguirà lunedì 3 agosto con un secondo spettacolo programmato a Forte Sommo Alto sull'altipiano di Folgaria.

Si tratta di un allestimento dell'Associazione MISCELE D'ARIA, definito dagli ideatori «opera – evento – percorso musicale multimediale/sensoriale nei luoghi della memoria». «L’ANGELO DEL SOLDATO» – questo il titolo – è un progetto che, partendo dall’idea musicale di rivisitare in chiave contemporanea, poetica, evocativa, fin anche mistico/trascendentale, note canzoni popolari legate alla Prima Guerra Mondiale (quali Tapum, Penna nera, Il testamento del capitano, La leggenda del Piave, Monte Nero ecc..), mira a far vivere allo spettatore una forte esperienza sensoriale, legata a temi della memoria sulla Prima Guerra, con una particolare attenzione alla figura dell’uomo – soldato, alla sua fragilità, fisica e mentale, alla sua umanità e spiritualità.
La musica e i canti tradizionali si combineranno con effetti sonori, sound design, documenti sonori originali dell’epoca, testi in italiano e tedesco, dialoghi, immagini video (d’epoca e non) filtrate e rielaborate. Il tutto in un visionario ed evocativo caleidoscopio percettivo – sensoriale.
Ogni partecipante allo spettacolo sarà dotato di una cuffia per l’ascolto. Tutto l’evento musicale-multimediale, della durata di circa un'ora con cinque musicisti/attori che reciteranno e suoneranno dal vivo, seppur percepibili come invisibili presenze, sarà dunque ascoltato attraverso le cuffie, che potranno così amplificare le percezioni acustico-sensoriali.

La regia dello spettacolo è stata curata da Carlo Casillo eMariano de Tassis che così sintetizzano i contenuti di questo progetto artistico: «Ricordiamo: uomini spinti al limite della sopportabilità fisica, mentale, spirituale, nascosti come talpe in fredde grotte buie scavante nella pancia della montagna o in lunghe trincee. Immaginiamo:nel silenzio penetrante dell’attesa squarciato da tuoni d’artiglieria poco prima dell’ultimo respiro quegli uomini si abbandonano. In quell’attimo sospeso, tra coscienza e follia, un canto, una voce familiare, un suono aprono visionari spiragli di luce. La musica li avvolge, riscaldandoli, luce consolatoria ultima benedizione: ANGELI»

Lunedì 3 agosto saranno impegnati nella rappresentazione Carlo Casillo (chitarre, plettri, voce, live computer); Mariano de Tassis (voce narrante); Corrado Bungaro (violino, nickel arpa, voce); Valerio Bazzanella (voce, pianoforte); Lisa Bergamo (voce) e Giacomo Plotegher (fonica, sound engeenering).

Lo spettacolo avrà inizio, a Forte Sommo Alto, alle ore 21.00 e il pubblico potrà assistervi gratuitamente, con un limite di 100 spettatori, prenotazioni al 0464-724100 in caso di pioggia si terrà presso il Cinema Teatro Paradiso di Folgaria.

Leggi altri articoli della rubrica "Musica"