17 Dicembre 2018
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 10 Ottobre 2016 16:27

Blues Made in Italy: a Cerea vince ancora il Blues

Blues Made in Italy: a Cerea vince ancora il Blues
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Stefano Leto


Ci capita spesso di partecipare, come redazione di un quotidiao on line di Musica e Spettacolo, a giornate dedicate alla musica.

La giornata di sabato scorso al Blues Made in Italy di Cerea (VR) ci ha colpito favorevolmente e non solo per l'aspetto organizzativo, davvero impeccabile.

Ci ha colpito per l'atmosfera che durante tutta la giornata abbiamo respirato passeggiando per l'area (interamente coperta) dove erano presenti stand di espositori, liutai, musicisti, venditori di dischi, negozi di strumenti musicali e molto altro.

Sarà stato merito della costante colonna sonora a base di blues che si poteva ascoltare da qualsiasi posto ci si trovasse o forse dall'atmosfera di amicizia e di voglia di condivisione che si respirava ovunque.

Ad ogni angolino c'erano armonicisti che improvvisavano, chitarristi che accordavano lo strumento, appassionati di blues che conversavano scambiandosi opinioni su questo o quell'artista.

Due palchi sempre "vivi". In uno suonavano, secondo una scaletta predefinita, musicisti in acustico, nell'altro band tostissime con ampli e chitarre elettriche.

Ad aprire la kermesse l'esibizione di un ragazzino di appena 9 anni, autentica promessa del blues, il quale si è esibito in alcuni brani suonati con la chitarra, in modo davvero sorprendente. Potrete leggere di lui in un articolo che pubblicheremo nei prossimi giorni.

Buona parte del successo va a Lorenz Zadro, organizzatore dell'evento, al quale abbiamo fatto alcune domande che pubblicheremo in un articolo a lui dedicato nei prossimi giorni.

A Cerea è andato in scena il blues e, come era prevedibile, non ha steccato.

 

Stefano Leto - Onda Musicale

Leggi altri articoli della rubrica "Musica"


Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna