6 Aprile 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 16 Gennaio 2017 10:22

Durga McBroom: "Con i Pink Floyd è stato il mio primo tour"

Durga McBroom: "Con i Pink Floyd è stato il mio primo tour"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Stefano Leto


Durga McBroom nasce a Los Angeles il 16 ottobre 1962. E’ una cantane e attrice americana conosciuta per la sua militanza nel duo Blue Pearl oltre che per essere stata una delle coriste dei Pink Floyd.

Con i Pink Floyd Durga ha fatto i tour di “A Momentary Lapse of Reason” (dal 1987 al 1989) e “The Division Bell” (1994). L'abbiamo contatta e le abbiamo rivolto alcune domande sulla sua sfavillante carriera.

 

Quando, e come, hai cominciato a cantare?

"A dire il vero ho cominciato come attrice. Sono andata all’Università della California a Los Angeles (UCLA) per il corso di Arti Teatrali, ma negli anni ’80 era difficile ottenere dei buoni ruoli come attrice nera (ho interpretato molte prostitute e prigioniere) nonostante i miei studi classici. Il music business era l’esatto opposto. Tutte volevano essere delle grandi coriste. I Pink Floyd sono stati il mio primo tour."

Quali sono le tue band ed i tuoi artisti di riferimento?

"Mi piacciono molti dei grandi artisti classici come Joni Mitchell, Sting, Prince, Chaka Khan, Led Zeppelin, Rolling Stones, Elvis Costello e molti altri. Per quanto riguarda gli artisti più recenti mi piacciono Pink, Calvin Harris, The Weeknd e Lady Gaga. Non ci sono molti altri artisti puri ammessi nella musica mainstream di questi giorni."

Come avete fatto tu e tua sorella ad entrare in contatto con i Pink Floyd?

"A dire il vero, il responsabile delle riprese ad Atlanta durante il "A Momentary Lapse Of Reason Tour" (Michael Pillot) era un amico di Lorelei. Lui l’ha proposta e lei ha consigliato me e Roberta Freeman. Successivamente mi è stato chiesto di unirmi al tour. Mi hanno tenuto fino all’ultimo concerto all’Ears Court di Londra nel 1994."

Come descriveresti la tua esperienza con loro?

"Ovviamente mi ha cambiato la vita. Lavorare con i migliori musicisti, viaggiare per il mondo e cantare musica che conta. Molte persone sono state colpite da questa musica e, per me, è un onore essere stata parte di tutto questo. Inoltre, grazie a quell'esperienza,  ho potutoi avviara la mia carriera come solista."

E con il tour solista di David Gilmour?

"Ho cantato la parte del Dottore in “Comfortably Numb” a Parigi con David assieme a Robert Wyatt, Sir Bob Geldof e Kate Bush a Londra. David ha detto che gli è piaciuta di più la mia versione e sono molto orgogliosa di questo. Inoltre, cantare con tutto il coro, è stato eccezionale. È stata la volta che mi sono esibita con il dolce e meraviglioso Michael Kamen."

Dicci qualcosa su "The Australian Pink Floyd Show"

"Hanno fondato la band dopo che abbiamo visitato l’Australia nel 1988 ed è considerata uno dei migliori tributi ai Pink Floyd nel mondo. Ho partecipato come ospite con loro alcune volte e mia sorella Lorelei è stata un membro della band per tanti anni. È un grande show!"

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

"Youth ed io stiamo lavorando ad un nuovo album dei Blue Pearl, ma anche mia sorella ed io stiamo registrando un McBroom Sisters Project che contiene alcune cover dei Pink Floyd e pezzi originali. Ho scritto una canzone con Guy Pratt, una con Jon Carin ed una con Dave Kerzner, che lo sta anche producendo. Sarà a Roma a marzo dato che lavoro molto di più in Europa. E poi è l’Italia! Venite a vedermi mentre mi esibisco in una città vicino alla vostra."

 

Stefano Leto - Onda Musicale

 

 

Leggi altri articoli della rubrica "Oggi in primo piano"