22 Settembre 2019
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 02 Luglio 2019 09:01

Intervista a Ricky Belloni, storico autore e frontman de “Il Mito New Trolls”

Intervista a Ricky Belloni, storico autore e frontman de “Il Mito New Trolls”
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Carlo Zannetti


Parlare con Ricky Belloni ed intervistarlo, è come fare (in diretta) un tuffo nel passato, in quel bel periodo del nostro panorama musicale, nel quale la semplicità era sinonimo di eleganza, dove le cose più piccole erano di gran lunga le più importanti e dove gli artisti, anche quelli più famosi, ti spiegavano senza conoscerti gli accordi delle loro canzoni e ti raccomandavano di impegnarti nello studio della musica.

Erano proprio bei tempi! Non c’era in ballo solo la musica. C’era la cultura, la cultura della vita, il rispetto della dignità altrui, il coraggio di scegliere la modestia senza usare il proprio corpo ed il proprio comportamento per attirare l’attenzione. Andava di moda, diciamo così, far parlare di se con i fatti, magari presentando al pubblico un capolavoro musicale. Quando poi ti trovavi a contattare un famoso musicista, dovevi chiamare un numero di telefono, al quale rispondeva un qualcuno, mentre nel sottofondo si sentivano gli strumenti musicali.

Erano usuali le interviste durante le prove degli spettacoli. Solitamente rispondeva una persona, che in seguito chiamava un’altra persona, e poi ti passavano l’artista che un po’ affannato rispondeva. In quel momento solo la batteria smetteva di suonare, mentre si continuavano a sentire in sottofondo, basso e chitarra. Strane consuetudini che nel tempo divenivano uno stile bel preciso. Nulla è cambiato, ed è così che dall’altro capo del telefono, mi risponde Ricky Belloni con la sua bella voce di tono alto e forte.

Ricky Belloni, non a caso chiamato nel 2018 tra i giurati del Festival di Sanremo,  è un autore di grandi successi che appartengono per sempre alla storia della musica italiana. È stato il chitarrista di Fabrizio De Andrè, accompagnandolo nella sua prima e famosa tournée del 1974, è stato per vent’anni il chitarrista ed il cantante dei mitici New Trolls, ha collaborato con Ornella Vanoni, Adriano Celentano, Franco Battiato e tanti altri. Attualmente è il leader del gruppo Il Mito New Trolls e continua la sua attività di autore.

Lo contatto telefonicamente per un intervista e rimango piacevolmente stupito dalla sua gentilezza.

 

Ciao Ricky, come ti definiresti? Un autore, un cantante, un musicista oppure un artista?

Autore, cantante e chitarrista. Ho sempre ricoperto questo ruolo all’interno del gruppo New Trolls , a partire dal 1976. Ancora oggi svolgo questa attività in questo complesso musicale che ho fondato nel 1997, Il Mito New Trolls”.

 

Quando hai iniziato ad avvicinarti al mondo della musica e quali sono stati gli artisti o le band alle quali ti sei maggiormente ispirato? 

Ho cominciato a suonare a 12 anni in terza media, e naturalmente in quel periodo il gruppo che andava più forte era quello dei Beatles. John, Paul, George e Ringo mi hanno influenzato allora e mi influenzano ancora adesso. Poi, suonando la chitarra, ho ascoltato molto Eric Clapton e Jimi Hendrix.

 

Nelle tue varie interviste on line ci sono  interessanti riferimenti a grandi musicisti che hai incontrato o con i quali hai collaborato. Che cosa hanno rappresentato per te?

“Io ho suonato tanto con Fabrizio De Andrè, ho avuto la fortuna di incontrare grandissimi uomini e grandissime donne, ovviamente ognuno di loro con la propria peculiarità. Franco Battiato - ci racconta Ricky Belloni - ha quell’aria così seria ma in realtà è una persona molto spiritosa e allegra, infatti il tour con lui è stato molto divertente. Fabrizio (De André -  n.d.r) era come un fratello, un grande amico, con il quale ho condiviso due anni di tour insieme. È stato un periodo meraviglioso durante il quale c’è stato uno scambio artistico molto importante, da una parte lui da grande artista, autore, letterato della musica e dall’altra io e i miei colleghi che abbiamo cercato di dare la nostra impronta e il nostro contributo a livello musicale.

 

Cosa rappresenta per te la musica?

“La musica è la mia vita, nel senso che nella mia vita ho fatto solo il musicista, e forse non so fare altro al di là del lavoro che faccio. È una grande fortuna che mi e capitata, - prosegue Ricky Belloni - ed io sono convinto che nella vita se ami il tuo lavoro hai vinto. Io porto in giro con grande soddisfazione il ricordo dei New Trolls, anche se i New Trolls non esistono più. Per questo ho fondato il gruppo “Il Mito New Trolls” , siamo io e Giorgio Usai oltre ad altri due componenti molto validi”.

 

Ci racconti di questo tuo spettacolo musicale?

“È uno spettacolo variegato, che soddisfa tutti. Suoniamo brani originali come : Quella carezza della sera, Faccia di cane, Concerto grosso, Una notte sul monte calvo, Davanti agli occhi miei, e tanti altri”.

 

Che progetti hai per il futuro?

“Noi abbiamo già un cd di inediti pronto, dobbiamo solo decidere come farlo uscire. Continuerò a scrivere come autore non solo per noi, ma anche per altri interpreti. In questo momento vorrei fare sentire due mie nuove canzoni ad Adriano Celentano e Andrea Bocelli”.

 

 

Carlo Zannetti - Onda Musicale

Leggi altri articoli della rubrica "Recensioni e Interviste"