15 Dicembre 2019
Magazine di Musica e Spettacolo
Sabato, 22 Aprile 2017 12:41

Telegram: “Operator”, il disco d’esordio della band

Telegram: “Operator”, il disco d’esordio della band
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore


I Telegram sono una talentuosa band anglo- gallese che nel 2016 ha pubblicato il loro album di debutto “Operetor” per l’etichetta Gramgram.

Già nel 2013 è uscito il loro primo singolo “Follow”, ma per terminare l’album e trovare i giusti canali di distribuzione, hanno dovuto e voluto aspettare tre anni.

Ho conosciuto questa band un po’ per caso, aprivano le date europee dei The Dandy Warhols e ho assistito ad un loro concerto non troppo lontano da casa. E’ stato un ottimo live: l’ impressione che ho avuto è che la grintosa band farà strada anche al di fuori della loro terra d’origine, da qui la decisione di parlarvi del loro disco.

Operetor” è un ottimo album alternative-rock a tratti glam che sfoggia 12 tracce che potrebbero tranquillamente esser considerate tutte dei singoli.

Il brano di apertura“Rule Number One”, tre minuti e diciotto di grande intesità, è sicuramente ispirato ai TOY, band inglese kraut-rock e post-punk.

La seconda traccia è il singolo di debutto “Follow”, ha una sonorità un po’ grezza direi garage-rock veramente energica con un coro sul ritornello che è tanto accattivante quanto potente.

In “Godiva’s Here” e “Aeons” si ascoltano percussioni e riff di chitarra azzeccati che contribuiscono al fascino un po’ vintage dei Telegram. Non c’è dubbio, questi quattro ragazzi, sembrano proprio essere usciti da un tunnel spazio temporale, retrò come il loro nome suggerisce. C’è tanto potenziale in queste tracce, l’album cattura perfettamente l’energia inarrestabile di questa band che dal vivo, vi assicuro, si amplifica e diventa ancor più travolgente.

Durante l’ascolto si colgono sfumature dei The Undertones, con l’unica eccezione sulla pronuncia del cantato, irlandese anziché gallese. Risulta comunque un lavoro molto azzeccato ed autentico.

Questo album ha sicuramente contribuito a fare dei Telegram uno dei gruppi cardine della nuova scena psichedelica inglese a fianco a band come The Horrors, Temples e TOY.

 

Tracklist:

  1. Rule Number One
  2. Follow
  3. Inside /Outside
  4. Goodiva’s Here
  5. Aeons
  6. Under The Night Time
  7. Taffy Come Home
  8. Telegramme
  9. Regatta
  10. We’ve Got a Friend (who knows)
  11. Have it your way
  12. Folly

 

 

Video:

Rule Number One https://www.youtube.com/watch?v=N3rHzM-KBsk

Follow  https://www.youtube.com/watch?v=6rK0ODu_GuY

Taffy come Home  https://www.youtube.com/watch?v=5vIAQy_6zMs

 

 

Elisa Donati - Onda Musicale

 

Leggi altri articoli della rubrica "Recensioni e Interviste"