6 Aprile 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Venerdì, 06 Marzo 2020 11:41

The Commitments: "Gli irlandesi sono i più negri d'Europa"

The Commitments: "Gli irlandesi sono i più negri d'Europa"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Gabriele Tomasi


"The Commitments" è una commedia musicale diretta da Alan Parker nel 1991, tratta dall'omonimo romanzo di Roddy Doyle.

La trama segue le vicende di una soul band irlandese - "The Commitments" appunto - e dei suoi membri, tra simpatie e rivalità all'interno del gruppo. Non mi dilungo ulteriormente sulla storia, perché l'aspetto principale del film è quello musicale: le canzoni che si sentono nella pellicola sono bellissime, e la qualità esecutiva dei musicisti e cantanti è impareggiabile. Il regista Alan Parker ebbe l'ottima idea di mettere assieme un cast di attori sconosciuti, scelti principalmente in base alle loro capacità musicali.

I fratelli Jim, Sharon, Caroline e Andrea Corr, che avevano studiato musica, decisero di fondare un gruppo nel 1990 per poter presentarsi alle audizioni di "The Commitments". La loro partecipazione alla pellicola fu minima, ma la responsabile del casting Ros Hubbard insistette con il direttore musicale del film John Hughes affinché facesse da manager alla band. Nacquero così "The Corrs", che ebbero un successo mondiale negli anni '90.

La colonna sonora è costituita tutta da canzoni edite, molte delle quali reinterpretate dalla band protagonista. Il supervisore musicale G. Marq Roswell ha ascoltato e classificato migliai di brani R&B prima di incontrare il regista Alan Parker, assieme al quale ha a poco a poco ridotto la lista. Il film finito presenta 68 diversi spunti musicali e 52 canzoni, 24 delle quali sono state eseguite dal cast. Queste ultime sono state registrate dal vivo sul set, perché Parker voleva che suonassero il più possibile "live".

Nel 1991 uscì l'album "The Commitments (Original Motion Picture Soundtrack)" che contiene la colonna sonora del film. L'album ottenne ottimi risultati di vendite, arrivando alla posizione n°8 della Billboard 200, e rimanendo in classifica per 76 settimane.

Questa è la scaletta:
01. Mustang Sally – (Mack Rice) – Sir Mack Rice
02. Take Me To The River – (Al Green, Mabon "Teenie" Hodges) – Al Green
03. Chain of Fools – (Don Covay) – Aretha Franklin
04. The Dark End Of The Street – (Dan Penn, Chips Moman) – James Carr
05. Destination Anywhere (Niamh Kavanagh) – (Nickolas Ashford, Valerie Simpson) – The Marvelettes
06. I Can't Stand the Rain – (Ann Peebles, Don Bryant, Bernard "Bernie" Miller) – Ann Peebles
07. Try a Little Tenderness – (Jimmy Campbell and Reg Connelly, Harry M. Woods) – Ray Noble's Orchestra
08. Treat Her Right – (Roy Head and the Traits) – Roy Head
09. Do Right Woman, Do Right Man (Niamh Kavanagh) – (Penn, Moman) – Aretha Franklin
10. Mr. Pitiful – (Otis Redding, Steve Cropper) – Otis Redding
11. I Never Loved A Man – (Ronny Shannon) – Aretha Franklin
12. In the Midnight Hour – (Wilson Pickett, Steve Cropper) – Wilson Pickett
13. Bye Bye Baby – (Mary Wells) – Mary Wells
14. Slip Away – (William Armstrong, Marcus Daniel, Wilbur Terrell) – Clarence Carter

Visto il successo di quest'album nel 1992 ne fu rilasciato un altro intitolato "The Commitments, Vol. 2: Music From The Original Motion Picture Soundtrack" contenente undici tracce non presenti nella precedente versione. Si tratta di quattro canzoni in versione edita e sette brani interpretati dal cast.

La scaletta è la seguente:
01. Hard To Handle – (Allen Jones, Al Bell, Otis Redding) – Otis Redding
02. Grits Ain't Groceries – (Titus Turner) – Little Milton
03. I Thank You – (Isaac Hayes, David Porter) – Sam & Dave
04. That's The Way Love Is – (Norman Whitfield, Barrett Strong) – Marvin Gaye
05. Show Me – (Joe Tex) – Joe Tex
06. Saved – (Jerry Leiber and Mike Stoller) – LaVern Baker
07. Too Many Fish in the Sea – (Norman Whitfield, Eddie Holland) – The Marvelettes
08. Fa-Fa-Fa-Fa-Fa (Sad Song) – (Otis Redding, Steve Cropper) – Otis Redding
09. Land Of A Thousand Dances – (Chris Kenner) – Wilson Pickett
10. Nowhere to Run – (Holland–Dozier–Holland) – Martha and the Vandellas
11. Bring It On Home to Me – (Sam Cooke) – Sam Cooke

Le vendite dell'album non raggiunsero i livelli del precedente (arrivò solo alla posizione 118 nella Billboard 200), pertanto non vide mai la luce una raccolta completa con tutte le canzoni del film.

 

  Gabriele Tomasi - Onda Musicale

 

 

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "Soundtracks"