22 Settembre 2017
Magazine di Musica e Spettacolo
Venerdì, 08 Settembre 2017 10:57

Ascolta "18022017" dei Moksa

Ascolta "18022017" dei Moksa
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Moksa, nell'antica lingua sanscrita, significa "liberazione". Liberazione dal vincolo della Nescienza e dal Samsara e può avvenire in vita o, dopo morte, per coloro che si incamminano sulla "via degli dèi ".

Nel caso del trio piemontese che ne porta il nome, Moksa è un viaggio verso la liberazione da tutti i condizionamenti stilistici e musicali. Un viaggio in cui le influenze, le passioni, gli studi e le ricerche effettuate da ogni singolo musicista nell'arco della propria carriera, liberamente si incontrano e si amalgamano.

Non è un viaggio comodo e senza scossoni, anzi; tutti i viaggi verso la liberazione sono ardui da compiersi e questo non fa eccezione. Si tratta di un viaggio punk e le altre influenze, musicali e non, si piegano a questa attitudine. Jazzcore? Heavyjazz? Jazzpunkfreenoiseimprometalstoner? In subordine, semplicemente musica...

I Moksa sono Beppe Di Filippo al sassofono (Actis Dato), Enrico Cerrato al basso distorto (Gabbiainferno, Petrolio) e Pietro Ponzone alla batteria mentre il loro Ep di debutto, 18022017, è il frutto della registrazione del loro primo live.

A breve uscirà un 7" prodotto dall'etichetta Taxi Driver con due cover interamente rivisitate in chiave Moksa...

 

Ascolto e download: 18022017

Contatti: Facebook / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

 

 

Tophost

Leggi altri articoli della rubrica "Underground"

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna


Nessun articolo presente.