6 Giugno 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 05 Marzo 2019 09:47

Addio a Luke Perry: il Dylan di Beverly Hills 90210 se ne è andato per sempre

Addio a Luke Perry: il Dylan di Beverly Hills 90210 se ne è andato per sempre
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Luke Perry era stato colpito la settimana scorso da un violento ictus e non si è più ripreso. Era divenuto celebre per il ruolo di Dylan interpretato nella serie cult degli anni 90. Aveva già girato alcune scene del prossimo film del regista Quentin Tarantino.

Non ce l'ha fatta. E' morto a soli 52 anni l'attore celebre per il ruolo di Dylan McKay nella serie televisiva Beverly Hills 90210. Luke era stato colpito da un grave ictus mercoledi scorso. Da subito i medici lo avevano definito in condizioni devastanti.

Luke Perry era ricoverato al St. Joseph's Hospital di Burbank, in California, dopo il malore che lo aveva colpito mentre si trovava nella sua abitazione di Sherman Oaks, in California. Luke lascia la compagna Wendy Madison Bauer, i due figli Jack di 22 anni e Sophie di 19, nati dal matrimonio con l'attrice Rachel Sharp, sposata nel 1993 e dalla quale aveva divorziato nel 2003.

"Accanto a lui - riferisce il suo agente in un comunicato - c'erano tutti i familiari e gli amici più cari. La famiglia ringrazia per il sostegno e le preghiere di questi giorni, e chiede il rispetto della privacy in questo momento di grande dolore."

Luther Perry III, questo era il suo vero nome, era nato a Mansfield (Ohio) l’11 ottobre del 1966 ed era figlio di un operaio e di una casalinga. Deciso a fare l'attore si era trasferito a Los Angeles e aveva ottenuto i primi ruoli nelle soap opera Destini Quando si ama, alla fine degli anni 80.

Poco prima, c'era stato un tentativo a New York dove, come raccontato da lui stesso, aveva fatto 215 provini prima di riuscire a essere scritturato per un semplice spot. Nel 1990 avviene la svolta e a Luke viene assegnato il ruolo di  Dylan McKay nella serie televisiva Beverly Hills 90210.

Si tratta di interpretare un ragazzo problematico, figlio di una famiglia miliardaria ma che ha problemi con l'alcol e con la famiglia stessa e un atteggiamento da duro dietro al quale si nasconde un'anima fragile e gentile. Dylan è il classico "bel tenebroso", ama la poesia, la musica, i film d'epoca, ed è sensibile al fascino femminile. Questo personaggio piace molto al pubblico e Luke diventa una star di Hollywood e partecipa a tutta la serie, dal 1998 al 2000.

Nonostante il grande successo di Beverly Hills 90210, Luke decide di non partecipare allo spinoff della serie, realizzato nel 2008, al quale partecipano  invece Shannen DohertyJennie Garth e Tori Spelling. "Sarò legato a lui per il resto della mia vita - disse, parlando del personaggio - ma va bene così. Dylan McKay l'ho creato io, è mio."

Luke spiegò che "quando diventi un professionista devi tener conto di tutte le offerte e non penso che questa sia una cattiva occasione, ma dal punto di vista creativo è qualcosa che ho fatto in passato, non so quanto mi gioverebbe se lo rifacessi oggi."

Ha recitato in Vacanze di Natale 95 (regia di Neri Parenti), in Quinto Elemento (regia di Luc Besson - 1997) e Crocevia per l'inferno (regia di John McNaughton - 1997). Ha partecipato a molte serie televisive e ha lavorato come doppiatore ma l'impressione è sempre stata quella che cercasse di "sfuggire" dal ruolo di Dylan, al quale era comunque legatissimo.

 

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "Cultura ed Eventi"


Underground

POWER DUO: ascolta "Macello" degli Zolle

di Giusy Locatelli

POWER DUO: ascolta In piena emergenza Covid-19 e nell'epicentro della zona rossa, esce il 3 aprile 2020 Macello, l'ultimo lavoro discografico dei lodigiani Zolle. Strampalato duo strumentale chitarra-bat …