13 Agosto 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 14 Aprile 2020 09:18

Emergenza Coronavirus: prosegue il lavoro dei Carabinieri

Emergenza Coronavirus: prosegue il lavoro dei Carabinieri
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Ininterrotto è l’impegno dei Carabinieri a far rispettare le misure anti-contagio e di distanziamento sociale per evitare l’ulteriore diffusione del coronavirus.

Immancabili i disobbedienti, che senza un valido e giustificato motivo, escono di casa non curanti della propria e altrui incolumità: come un trentino e un perginese, trovati in piazza Dante comodamente rilassati sulla panchina a consumare alcolici.  

Ma non solo controlli anticovid-19, sono stati intensificati i servizi antidroga, sempre più mirati alle nuove “precauzioni” che consumatori e spacciatori hanno preso per continuare nelle loro compravendite senza essere colti dalle F.O., scegliendo sempre luoghi e orari diversi, anche nelle periferie.

I Carabinieri della Stazione di Roverè della Luna, proprio durante uno specifico servizio, hanno sorpreso un 31enne albanese, mentre stava vedendo della cocaina ad un suo coetaneo altoatesino. La successiva perquisizione presso l’abitazione ha permesso di rinvenire  un altro modesto quantitativo di hashish e marijuana, oltre a  materiale per il confezionamento e un bilancino di precisone. Il pusher è stato denunciato per spaccio, invece, il consumatore è stato segnalato al locale Ufficio Territoriale del Governo quale assuntore per i provvedimenti di sospensione delle autorizzazioni di polizia in  suo possesso.

I servizi di prevenzione continueranno con la consueta precisione e senza sosta. In particolare, nei prossimi giorni di festa, viste le ottime previsioni meteorologiche, alcuni cittadini potrebbero essere invogliati ad uscire, nonostante i divieti e i Carabinieri del Provinciale di Trento hanno deciso di incrementare al massimo gli sforzi, al fine di fronteggiare al meglio, il possibile scenario degli irresponsabili.

Infatti saranno messi in campo un numero ancor più elevato di pattuglie, che controlleranno scrupolosamente l’intero territorio e le principali arterie di comunicazione, dove saranno attuati, sin dalle prime ore del mattino, mirati posti di controllo, su entrambe le direttrici di marcia. L’attività verrà integrata anche da un cospicuo numero di pattuglie, che controlleranno anche le aree boschive, i sentieri e le strade agro-pastorali, mete maggiormente frequentate tradizionalmente in questi giorni festivi.

Sarà anche impiegato anche un velivolo del 3° Nucleo Elicotteri di Bolzano, per il sorvolo delle aree più interessate dalle scampagnate pasquali.

 

 

PAGINA FACEBOOK DI FOCUS REGIONE

 

Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"