2 Giugno 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Mercoledì, 13 Maggio 2020 11:24

Bonus biciclette: ecco come e quando fare le domande

Bonus biciclette: ecco come e quando fare le domande
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


La Provincia ha previsto un bonus di massimo 600 euro per l’acquisto di citybike (non quindi mountain bike) pieghevoli e cargobike a pedalata assistita, e di 100 euro per le biciclette tradizionali, non cumulabile con il contributo nazionale.

La domanda può essere presentata da chi lavora nei Comuni sopra i 15.000 abitanti (Trento, Rovereto, Pergine Valsugana, Arco, Riva del Garda) residenti in un qualsiasi comune della provincia di Trento.

La domanda potrà dunque essere presentata al Comune di Trento solo da chi lavora nel territorio comunale, a prescindere dalla residenza (comunque in provincia).

La richiesta dovrà essere presentata in modalità digitale, tramite un servizio online messo a disposizione dalla Provincia di Trento, presumibilmente a partire dal 18 maggio, allegando una dichiarazione da parte del venditore sulla base di un modello che verrà fornito dalla Provincia.

Il contributo verrà erogato direttamente dal Comune al cittadino richiedente tramite un bonifico sul conto corrente indicato nella domanda. Questo avverrà dopo la verifica dei requisiti e dopo l’invio, sempre in modalità digitale, dell’attestazione relativa all’acquisto.

Per il Comune di Trento il budget a disposizione è di 600.000 euro: le richieste saranno esaminate in base all’ordine cronologico di arrivo in forma corretta.

Per poter presentare la pratica in autonomia e senza problemi si consiglia di essere dotati di Identità digitale SPID oppure di tessera sanitaria attivata (CPS) o di dispositivo di firma digitale riportante la dicitura CNS. In questo modo si avrà la certezza della correttezza dei dati anagrafici inseriti (che saranno precompilati in automatico) e la conseguente protocollazione e presa in carico della domanda al momento dell’invio.

Inoltre le stesse credenziali saranno utilizzabili per qualsiasi altro servizio online della Pubblica Amministrazione. Non solo quelli del Comune, ma anche della Provincia e di tutti gli altri enti locali e nazionali come Inps, Agenzia delle entrate, Aci ecc.

Per chi non avesse ancora credenziali SPID o la tessera sanitaria (CPS) attivata, l’invito è di richiedere al più presto la propria identità digitale. E’ possibile seguire le indicazioni fornite su: https://www.comune.trento.it/Aree-tematiche/Smart-city/Utilita/Come-accedere-ai-servizi-online-della-Pubblica-Amministrazione

Il Comune di Trento comunque si è organizzato per aiutare i cittadini in questa operazione, permettendo loro di attivare la propria tessera sanitaria (CPS). Già a partire da oggi è disponibile uno sportello dedicato presso l’Anagrafe (sede centrale) in Piazza di Fiera 17, previa prenotazione di appuntamento al numero telefonico 0461-884291 e 884292.  Dal giorno 18 maggio, nei normali orari di apertura al pubblico, sarà possibile richiedere l'attivazione della tessera sanitaria anche in otto Circoscrizioni (Gardolo, Meano, Bondone, Ravina-Romagnano, Argentario, Mattarello, San Giuseppe-Santa Chiara, Centro Storico-Piedicastello).

Dalla giornata di giovedì 14, sarà possibile effettuare la prenotazione direttamente sul sito comunale nei servizi on-line o telefonando ad una qualsiasi delle dodici Circoscrizioni cittadine che potranno prenotare l'appuntamento su una delle sedi prescelte.

Per chi non riuscisse a dotarsi di un'identità digitale o avesse difficoltà nella presentazione della domanda con le altre modalità consentite, sarà inoltre garantita la possibilità di assistenza in uno sportello dedicato del Comune di Trento a cui sarà possibile accedere previo appuntamento. Maggiori dettagli saranno disponibili nei prossimi giorni. 

 

 

 

PAGINA FACEBOOK DI FOCUS REGIONE

 

Leggi altri articoli della rubrica "Focus Regione"


Underground

POWER DUO: ascolta "Macello" degli Zolle

di Giusy Locatelli

POWER DUO: ascolta In piena emergenza Covid-19 e nell'epicentro della zona rossa, esce il 3 aprile 2020 Macello, l'ultimo lavoro discografico dei lodigiani Zolle. Strampalato duo strumentale chitarra-bat …