11 Agosto 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Mercoledì, 29 Luglio 2020 09:29

Fleetwood Mac: i primi anni in due importanti uscite discografiche.

Fleetwood Mac: i primi anni in due importanti uscite discografiche.
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Carlo Maucioni

Tra i massimi cultori dell'arte dei Pink Floyd, da 28 anni curatore della storica fanzine CYMBALINE - Pink Floyd Magazine.


Destino cinico e baro quello che ha voluto la scomparsa, nei giorni scorsi, di Peter Green (leggi l'articolo) – fondatore e anima dei primi Fleetwood Mac – e l’annuncio, appena 48 ore dopo, di una importante operazione discografica incentrata sui primi anni della band inglese, riportando l’attenzione proprio sull’operato dello scomparso chitarrista e compositore.

Dopo aver fondato la band nel 1967, Mick Fleetwood, Peter Green, John McVie e Jeremy Spencer trovarono subito un pubblico appassionato al loro blues di stampo British. Nel corso dei sette anni successivi, la band firmò un contratto con la Reprise Records e pubblicò sette album in studio e tantissimi classici ancora oggi amati. Il successo dei Fleetwood Mac dei primi anni è al centro delle prossime uscite discografiche, che sottolineano le radici profondamente blues del gruppo.

Il 4 settembre prossimo Rhino Records pubblicherà due corposi box set.

Fleetwood Mac 1969-1974” è un cofanetto con 8 CD, con le versioni rimasterizzate di tutti i sette album in studio registrati tra il 1969 e il 1974, oltre a diverse bonus tracks e a un concerto inedito del 1974, registrato pochi mesi prima che Lindsey Buckingham e Stevie Nicks si unissero alla band.

Il cofanetto copre un arco temporale di cinque anni nei quali vi sono state diverse lineup, dai membri fondatori Mick Fleetwood, Peter Green, John McVie e Jeremy Spencer, fino alle ultime aggiunte come Danny Kirwan, Christine McVie, Dave Walker, Bob Welch e Bob Weston.

In particolare, la raccolta comprende sette album in studio: “Then Play On” (1969), “Kiln House” (1970), “Future Games” (1971), “Bare Trees” (1972), “Penguin” (1973), “Mystery To Me” (1973) e “Heroes Are Hard To Find” (1974). Questi dischi alimentarono la precoce popolarità dei Fleetwood Mac nel Regno Unito e li portarono nelle Top Ten con singoli come “Man Of The World”, “Oh Well – Pt. 1”, “The Green Manalishi (With The Two Prong Crown)” e la hit “Albatross”.

Il cofanetto CD si conclude con una registrazione inedita del concerto del 15 dicembre 1974 presso il Record Plant di Sausalito, California. La performance ritrae la band – Fleetwood, Welch e i McVies – nel tour dell’ultimo album “Heroes Are Hard To Find”. In origine, lo show era stato trasmesso in simultanea sulla leggendaria stazione radio rock KSAN-FM di San Francisco.

Fleetwood Mac 1973-1974” è, invece, il titolo dell’altro box in uscita sempre il 4 settembre prossimo. Stavolta il supporto è il vinile. Rhino ristampa i primi album dei Fleetwood Mac in un box set comprendente 4 LP e un singolo 7 pollici. Il cofanetto comprende il live album inedito del 1974 insieme a “Penguin” (1973), “Mystery To Me” (1973) e “Heroes Are Hard To Find” (1974).

Al fine di ottenere un’eccellente qualità del suono, Chris Bellman, del celebre studio californiano Bernie Grundman Mastering, ha inciso per ogni album la lacca dai master analogici originali. Gli album sono stampati su vinile 140 grammi e sono presentati con le copertine in replica delle stampe originali. Come tocco finale, il set include un singolo 7’’ con “For Your Love” (Mono Promo Edit) da una parte e l’inedita “Good Things (Come To Those Who Wait)” sull’altro lato.

La Rhino Records ha pensato anche ai collezionisti vinilmaniaci: sempre il 4 settembre esce un’edizione limitata in vinile colorato del box “Fleetwood Mac 1973-1974” che sarà disponibile esclusivamente su www.rhino.com.

Ogni album in studio, la registrazione live e il singolo da 7’’ saranno stampati su un vinile di colore diverso: “Penguin” (giallo), “Mystery To Me” (arancione), “Heroes Are Hard To Find” (oro), “Live from the Record Plant 12-15-74”(bianco) e il singolo 7” (blu).

L’edizione limitata è disponibile ora per il pre-order.

“FLEETWOOD MAC 1969-1974”

CD Track Listing

“Then Play On” (1969)

  1. “Coming Your Way”
  2. “Closing My Eyes”
  3. “Show-Biz Blues”
  4. “My Dream”
  5. “Underway”
  6. “Oh Well”
  7. “Although The Sun Is Shining”
  8. “Rattlesnake Shake”
  9. “Searching For Madge”
  10. “Fighting For Madge”
  11. “When You Say”
  12. “Like Crying”
  13. “Before The Beginning”

Bonus Tracks

  1. “Oh Well Pts I & II”
  2. “The Green Manalishi (With The Two Prong Crown)”
  3. “World In Harmony”

 

“Kiln House” (1970)

  1. “This Is The Rock”
  2. “Station Man”
  3. “Blood On The Floor”
  4. “Hi Ho Silver”
  5. “Jewel Eyed Judy”
  6. “Buddy’s Song”
  7. “Earl Gray”
  8. “One Together”
  9. “Tell Me All The Things You Do”
  10. “Mission Bell”

Bonus Tracks

  1. “Dragonfly”
  2. “Purple Dancer”
  3. “Jewel Eyed Judy” (Single Version)
  4. “Station Man” (Single Version)

 

“Future Games” (1971)

  1. “Woman Of 1000 Years”
  2. “Morning Rain”
  3. “What A Shame”
  4. “Future Games”
  5. “Sands Of Time”
  6. “Sometimes”
  7. “Lay It All Down”
  8. “Show Me A Smile”

Bonus Tracks

  1. “Sands Of Time” (Single Version)
  2. “Sometimes” (Alt. Version)
  3. “Lay It All Down” (Alt. Version)
  4. “Stone
  5. “Show Me A Smile” (Alt. Version)
  6. “What A Shame” (Unedited)

 

“Bare Trees” (1972)

  1. “Child Of Mine”
  2. “The Ghost”
  3. “Homeward Bound”
  4. “Sunny Side Of Heaven”
  5. “Bare Trees”
  6. “Sentimental Lady”
  7. “Danny’s Chant”
  8. “Spare Me A Little Of Your Love”
  9. “Dust”
  10. “Thoughts On A Grey Day”

Bonus Tracks

  1. “Trinity”
  2. “Sentimental Lady” (Single Version)

 

“Penguin” (1973)

  1. “Remember Me”
  2. “Bright Fire”
  3. “Dissatisfied”
  4. “(I’m A) Road Runner”
  5. “The Derelict”
  6. “Revelation”
  7. “Did You Ever Love Me”
  8. “Night Watch”
  9. “Caught In The Rain”

 

“Mystery To Me” (1973)

  1. “Emerald Eyes”
  2. “Believe Me”
  3. “Just Crazy Love”
  4. “Hypnotized”
  5. “Forever”
  6. “Keep On Going”
  7. “The City”
  8. “Miles Away”
  9. “Somebody”
  10. “The Way I Feel”
  11. “For Your Love”
  12. “Why”

Bonus Tracks

  1. “For Your Love” (Mono Promo Edit)
  2. “Good Things (Come To Those Who Wait)”

 

“Heroes Are Hard To Find” (1974)

  1. “Heroes Are Hard To Find”
  2. “Coming Home”
  3. “Angel”
  4. “Bermuda Triangle”
  5. “Come A Little Bit Closer”
  6. “She’s Changing Me”
  7. “Bad Loser”
  8. “Silver Heels”
  9. “Prove Your Love”
  10. “Born Enchanter”
  11. “Safe Harbour”

Bonus Track

  1. “Heroes Are Hard To Find” (Single Version)

 

“Live From The Record Plant 12-15-74”

  1. “Green Manalishi (With The Two Prong Crown)”
  2. “Angel”
  3. “Spare Me A Little Of Your Love”
  4. “Sentimental Lady”
  5. “Future Games”
  6. “Bermuda Triangle”
  7. “Why”
  8. “Believe Me”
  9. “Black Magic Woman/Oh Well”
  10. “Rattlesnake Shake”
  11. “Hypnotized”

 

 

  Carlo Maucioni 

Leggi altri articoli della rubrica "Musica"