6 Agosto 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 24 Settembre 2018 14:50

Rudolf Schenker: come ha scelto la Gibson Flying V

Rudolf Schenker: come ha scelto la Gibson Flying V
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Rufolf Schenker, storico chitarrista degli Scorpions, è da sempre in formazione alla storica band tedesca, sin dai tempi di Lonesome Crow del 1972, con a tracolla la fida Gibson Flying V.

Fratello maggiore del “collega” Michael Schenker (Scorpions, UFO, Michael Schenker Group), in una recente intervista (link) Rudolf Schenker ha rivelato com'è approdato alla Gibson.

Ho suonato molte altre chitarre prima della Flying V. Ho cominciato con la Framus, una marca tedesca, prima delle chitarre Vox. Dopo la Vox ho avuto la mia prima Gibson da mio padre. Era una Trini Lopez ES-175, credo, ma questa è stata molto difficile da suonare, specialmente con i grandi amplificatori Marshall, a causa del feedback”.

Poi, credeteci o no, una Fender che non mi piaceva, non era il mio stile, ma poi ho visto una foto di Johnny Winter con la Flying V. Poi ho detto a mio fratello Michael 'questa è la mia chitarra. Pensi che per me, per un chitarrista ritmico, non sia troppo?' Lui mi rispose 'no'. Ho preso quella chitarra ed ho cominciato a suonarla con un amplificatore Marshall da 50 watt. Il suono era fantastico che, da quel momento, ho sempre suonato Flying V” ha proseguito il chitarrista.

Ma c'era qualcosa nel mezzo, mio fratello. Aveva una ragazza ed ha portato la sua Les Paul a casa di lei, ma in qualche modo se l'è dimenticata a casa della sua ragazza che, nel frattempo, era andata via con i suoi genitori per il weekend” ha ricordato Schenker.

Dovevamo suonare in un grande festival, mio fratello è arrivato da me e mi ha detto 'hey, non ho una chitarra. Che cosa possiamo fare?' Alla fine gli ho detto 'prova la mia Flying V con il Marshall da 50 watt'. Lui l'ha provata e mi fece 'sì, funziona'. Dopo il concerto è tornato da me e mi ha detto 'Rudolf, non posso ridarti la Flying V. Il suono è così bello' e quello è stato il momento in cui mio fratello si è unito agli UFO”ha continuato l'artista.

Ho detto a me stesso 'voglio riavere la Flying V' perché ho provato Firebird, Explorer e tutte quelle chitarre, ma nessuna aveva il suono della Flying V. Suono la Flying V da allora”ha concluso Rudolf Schenker.

 

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "The Musical Box"