6 Agosto 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 06 Novembre 2018 16:39

Alex Lifeson: “la musica pop non è basata sulla chitarra come un tempo”

Alex Lifeson: “la musica pop non è basata sulla chitarra come un tempo”
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Stefano Leto


Alex Lifeson, all'anagrafe Alexander Zivojinovich nato a Fernie il 27 agosto 1953, è famoso per essere il chitarrista del gruppo progressive rock dei Rush.

Assieme a Geddy Lee (basso, voce e tastiere) è presente sin dall'esordio discografico del 1974. In quel periodo dietro la batteria sedeva John Rutsey, poi sostituito da Neil Peart consolidando così la formazione di un trio storico all'interno del panorama prog.

Conosciuto per la sua tecnica funambolica accostata a riff più acustici o ispirati alla musica classica, Lifeson è un chitarrista più che completo.

Durante una recente intervista il chitarrista ha dichiarato “le generazioni cambiano, i gusti cambiano, la musica cambia. Penso che per molto tempo la musica rock abbia sempre occupato una certa area e la musica pop che ne è emersa erano entrambe collegate. La musica pop di oggi non è così collegata, non è basata sulla chitarra come lo era in passato ed è quindi molto, molto differente”.

Come i miei nipotini, per esempio, che hanno 15 e 11 anni. Ascoltano rap e musica pop così riesco a sentirne un po'. La nostra musica non è la loro musica, in realtà non si connettono affatto neanche nel classico senso del rock. Semplicemente non sono interessati a questo quindi non so come stiano andando le cose. So solo che mi diverto ancora molto a fare musica. Lavoro con molte persone diverse adesso per cose veramente, veramente diverse. Una grande varietà, quindi questo è quello davvero importante per me” ha concluso Lifeson.

 

Stefano Leto

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "The Musical Box"