6 Agosto 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 13 Novembre 2018 16:20

Rich Robinson: come ebbe la sua prima chitarra e come perse tutta la sua strumentazione

Rich Robinson: come ebbe la sua prima chitarra e come perse tutta la sua strumentazione
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Che cosa si prova quando si distrugge una chitarra, un amplificatore o comunque uno strumento in generale? Il chitarrista americano Rich Robinson, nato ad Atlanta il 24 maggio del 1969, è famoso per la sua militanza nei Black Crowes e nei Magpie Salute ne sa qualcosa.

Durante un'intervista con Total Guitar, Robinson ha ricordato come ha perso tutta la sua strumentazione durante l'Uragano Sandy nel 2012.

"Tutta la mia strumentazione è stata distrutta nell'Uragano Sandy del 2012. Ho perso 70 chitarre, tutti i miei amplificatori, il mio sitar. Poi ho divorziato ed anche lì ho perso delle mie chitarre, ma poi c'è la vita e va affrontata. Quelle erano fantastiche, ma erano comunque del legno con pezzi di corda sopra. A volte credo che la mia relazione con lo strumento abbia fatto il suo tempo e sia il momento di andare avanti" ha dichiarato Robinson.

"Penso che sia stato Neil Young a dire 'ogni chitarra ha una canzone dentro' ed io lo sento. Ho avuto dei momenti in cui avrei preso una chitarra e sarei stato in grado di scriverci delle cose fantastiche ed altre chitarre con le quali mi sedevo, ma non riuscivo a 'connettermi'. Negli ultimi anni ho avuto delle Martin davvero incredibili progettato da questo ragazzo, George Gruhunha proseguito il chitarrista.

Alla domanda su quale fosse stata la sua prima chitarra Rich Robinson ha risposto che "mio padre era un musicista ed aveva due belle chitarre in casa. Una era una Martin D – 28 del 1953 mentre l'altra era una chitarra custom fatta a mano da dei fratelli nel Tennesse. Quando ho cominciato ad interessarci alla cosa mio padre ha detto 'ne ho abbastanza! Lasciate le mie cose da sole, merda!' e mi ha comprato una copia della Lotus Strat in bianco e nero".

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "The Musical Box"