6 Agosto 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Lunedì, 26 Novembre 2018 17:16

Matt Heafy: "sono diventato un musicista migliore con questi pickup"

Matt Heafy: "sono diventato un musicista migliore con questi pickup"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione


Matt Heafy, chitarrista e frontman dei Trivium, ha recentemente parlato di quanto sia soddisfatto dei nuovi pickup che ha montato sulla sua fidata sei corde in una recente intervista.

Per me, come musicista, non importa veramente chi usa cosa, se il mio chitarrista preferito usa questo o quello. Ho bisogno di trovare quello che funziona per me ed ho provato di tutto per essere sicuro di avere il giusto sound” ha dichiarato Heafy.

Negli ultimi anni sentivo che mancava qualcosa, ma non sapevo cosa fosse. Il momento dell'a – ah, per me, è stato il nostro nuovo disco 'The Sin and the Sentence'. La prima canzone si chiama, appunto, 'The Sin and the Sentence'. Il verso siamo io che plettro verso il basso mentre Alex Bent suona l'hi-hat ed ho continuato a notare 'amico, è terribile il mio timing? Suono da tutta la vita ed il mio timing, ora, dovrebbe essere perfetto'. Ero sempre fuori rispetto alla band, ma non appena ho provato dal vivo i pickup Fishman Fluence Modern, suonando 'The Sin and the Sentence', ero una cosa del tipo 'sono una macchina', 'bloccato'”ha proseguito.

Era una di quelle cosa che mi infastidivano, pensavo che suonassi, che lo 'sentissi', pensavo di essere troppo coinvolto o qualcosa del genere, ma ero bloccato. Non sapevo che fosse un componente a mancarmi. (…) Sono diventato un musicista migliore con questi pickup ha poi affermato Heafy.

Chiunque venga ai nostri concerti ed i nostri fan che ci hanno seguito per tutti questi anni mi hanno detto 'Matt, sei migliorato alla chitarra. Che cosa è successo? Quando hai ottenuto quel tono, quel feeling, sei ispirato da un certo strumento o da una parte della tua strumentazione'” ha concluso il leader dei Trivium.

 

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "The Musical Box"