6 Agosto 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Giovedì, 28 Aprile 2016 13:25

Andrea Lelli: in uscita il primo disco dal titolo "Pindaricamente"

Andrea Lelli: in uscita il primo disco dal titolo "Pindaricamente"
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Stefano Leto


Andrea Lelli fin da piccolo segue il padre nelle varie esibizioni dell’orchestra “Crazy Cosmos Band” degli anni ’80, Comincia a cantare come autodidatta a 17 anni in una band a Milano con un repertorio di rock italiano ed internazionale insieme a Tiziano Giampieri attuale chitarrista dei “Queen Mania”.

Nel ’95 incontra a Trento un armonicista (Giorgio Peggiani) con il quale si esibisce in vari locali trentini suonando anche la chitarra acustica e cantando cover Blues-pop-Rock. Nel ’99, con la canzone “DIMMI POI CHI E’ “ della quale è autore della musica e del testo, vince da solista per la categoria “CANTAUTORI” il premio della giuria popolare a RITMI GLOBALI EUROPEI ’99 (da cui esce un CD contenente i brani dei vincitori delle varie categorie) e quindi il relativo passaggio su RADIO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA E VIDEO ITALIA SOLO MUSICA ITALIANA con l’apertura del concerto di Ivana Spagna a Treviso dalla quale riceve i complimenti. 

A maggio del 2000 partecipa a Roma al concorso “IL LINGUAGGIO DEGLI ANGELI” organizzato dall’ ASSOCIAZIONE CULTURALE ART.33 per la solidarietà verso i popoli del terzo mondo e si classifica al 2° POSTO con la canzone “AIUTAMI PAPA’” della quale oltre alla voce è autore del testo.

Nell’Ottobre dello stesso anno vince a Roma il concorso nazionale “TALENTI ITALIANI” con il brano composto da Enzo Campregher (ALIBI) “NE CODARDI NE EROI” dal quale ne scaturisce l’interessamento della BMG RICORDI e successivamente di David Marchetti (Anna Tatangelo) che ne apprezza le doti vocali. Partecipa in qualità di cantante/frontman allo speciale sugli ALIBI andato in onda su Radio RAI 2 nel Novembre 2001.

Fino al 2006 si dedica principalmente alla @Dual-Band (Duo Cover) facendo esperienza in numerosi live in situazioni di vario genere e nel 2007 partecipa da comparsa al film con Martina Stella e Daniele Liotti ” L’amore e la Guerra ” andato in onda su canale 5.

Dal 2008 inizia una collaborazione con Supermario (Mario Cagol) nella nuova veste di cantante/cabarettista in numerosi spettacoli teatrali, diventa anche autore dei jingle per la trasmissione radiofonica “IL RODODENTRO” condotta sempre dal sopracitato comico.

Ad Aprile 2015 partecipa ad un Workshop sulla voce a Thiene presso  l’associazione culturale Yourban con la Masterclass Paola Folli la quale ne apprezza le doti vocali ‘Un timbro caldo e pieno di armonici ‘ e ne apprezza anche il singolo ‘ Noi Due ‘ che anticiperà l’album di inediti in uscita fra pochi giorni del quale è autore di musica e testi.

Il 13 Febbraio 2016 partecipa allo spettacolo ‘ IL NOSTRO CARO ANGELO ‘ al palazzetto dello sport di Sondalo, sul palco con le Custodie Cautelari, Ricky Portera, Giuseppe Scarpato anche il grande Mogol. Si esibisce da solista interpretando ‘ AMARSI UN PO’ ‘ e ricevendone una critica lusinghiera dalle cronache locali ‘ una voce vellutata con un interpretazione emozionante ‘, poi come corista in tutto lo show.

la produzione del sopracitato Album è con l’etichetta ET TEAM/Aereostella ( di Ettore Diliberto ) ed uscirà in tutta Italia con marchio Mondadori / Feltrinelli ‘ Noi Due ‘ è stata masterizzata agli Abbey Road Studios di Londra da Simon Gibson.

Inoltre è ad oggi impegnato in altri due prestigiosissimi lavori discografici in qualità di corista, l’album "La Notte Delle Chitarre" e l’album del 50° anniversario dei Dik Dik con artisti del calibro degli Elio e Le Storie Tese, Enrico Ruggeri, Eugenio Finardi, Edoardo Bennato  e tanti altri.

Dallo scorso 15 marzo è in programmazione radiofonica il singolo "Noi due" che anticipa il disco "Pindaricamente" in uscita il prossimo 29 aprile e presentato ufficialmente sul palco di "Eataly Smeraldo" a Milano.

Abbiamo incontrato Andrea negli uffici della nostra redazione di Trento e gli abbiamo fatto qualche domanda.

Di cosa parla il singolo "Noi due"?

"La canzone parla di un amore difficile che si misura e fa i conti con la quotidianità. Una situazione molto frequente in molte storie di tante persone. E' un brano intimista ed ermetico. Nel testo, scritto da me, ci sono alcuni passaggi in cui racconto di me e del completamento di me stesso. Il videoclip è stato realizzato da Max Lo Buono con la collaborazione di Emy Guerrisi." 

Cosa ne pensi dei Social Network?

"Credo che facciano parte della vita di quasi tutti, ormai. E' una realtà che bisogna accettare ma anche imparare a gestire nel migliore dei modi perchè in caso contrario non aiutano anzi danneggiano le persone."

Che emozione è stata entrare negli Abbey Road Studios di Londra?

"E' stata una gradissima emozione, davvero, un esperienza totale. Una sensazione che non dimenticherò mai. Quando sono entrato, accompagnato da un addetto al ricevimento, ho percorso un corridoio sulle cui pareti erano appese le foto dei più grandi musicisti della storia. Mi sono davvero emozionato. Anche la registrazione è stata un'esperienza molto intensa. Pensare che prima di me erano stati lì artisti come i Beatles, Robbie Williams, gli U2 e tanti altri mi ha emozionato moltissimo."

Che genere suona Andrea Lelli?

"Suono un genere pop e l'album "Pindaricamente", che uscirà il 29 aprile, è impreziosito da arrangiamenti davvero molto interessanti con tracce di funk e di dance. nel disco ci sono 9 brani che sono statai scritti interamente da me mentre la decima è di Alberto Radius (musica) e Ettore Diliberto (il testo). Sono convinto che "Pindaricamente" piacerà molto."

Che genere di musica ascolti nel tempo libero?

"Ascolto un pò di tutto e non c'è un genere che preferisco anche se certamente sono stati importanti artisti come i Beatles, David Bowie, Max Gazzè, Niccolò Fabi, Jeff Burkley e molti altri."

Hai in programma un tour per promuovere il nuovo disco?

"Per il momento sono in programma una decina di date in Italia con "data zero" all'Eataly Smeraldo di Milano. Saranno con me in tour Mirko Gubert alla chitarra, Loris Dallago alla batteria e Walter Fortarel al basso."

 

Stefano Leto - Onda Musicale

Leggi altri articoli della rubrica "Cultura ed Eventi"