13 Luglio 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 09 Giugno 2020 09:20

POWER DUO: ascolta "Poems About Destruction" degli Anice

POWER DUO: ascolta "Poems About Destruction" degli Anice
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Giusy Locatelli


Il duo strumentale Anice pubblica Poems About Destruction, il sesto lavoro discografico in studio, un Lp di 8 nuovi inediti, stampato esclusivamente su vinile: 250 copie, grazie al supporto delle etichette discografiche Coypu Records e Dreamingorilla Rec.

Gli Anice nascono a Reggio Emilia già nel 2011 e dopo un cambio di batteristi si attestano nella formazione Mali Yea (fondatore e chitarrista) e Nicola Bigliardi (batteria, glockenspiel). Negli anni, il sound della band subisce vari cambiamenti ed ora si stabilisce in un post rock/ambient arricchito da droni, field recording ed elettronica. Il tutto valorizzato da distopiche video proiezioni che hanno come tema centrale l’impatto devastante che ha l’essere umano sulla natura.

Le atmosfere, delicate e sospese, sono la colonna sonora ideale per ogni attività della giornata e riescono a soddisfare i gusti di una vasta gamma di ascoltatori. Magia e delicatezza da una parte ed energia ritmica dall'altra, sono gli ingredienti con cui i due confezionano questo piccolo gioiello sonoro.

Amanti delle collaborazioni, gli Anice hanno militato anche nell'ensemble ambient/doom Dolpo, che si ispira a un antico rituale Bön prebuddista (culto dei morti praticato dai monaci nepalesi), oltre a far parte del grande collettivo di Arzân (The Reggioemilian Extemporaneous Symphonic Rock Supergroup), orchestra con più di trenta elementi, diretta da Olivier Manchion, un ambizioso progetto che raggruppa al suo interno musicisti provenienti da importanti formazioni quali Giardini di Mirò, Spartiti, Offlaga Disco Pax e Julie’s Haircut.

Ascolto integrale dell'album

Anice Pagina Facebook

 

Presentazione ad  opera di Electric Duo Project (EDP):

tutto sui power duo chitarra-batteria italiani Sito / Facebook

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "Underground"