13 Agosto 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 29 Marzo 2016 15:58

Lady Gaga: da regina del pop a icona fashion in 30 anni da trasformista

Lady Gaga: da regina del pop a icona fashion in 30 anni da trasformista
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Redazione Trento


Prima di lei solo Madonna poteva vantare il titolo di 'regina del trasformismo'. Del resto, nel corso della sua scintillante carriera è stata capace di incarnare diverse personalità senza mai perdere un briciolo della sua allure camaleontica.

Solo di recente è stata David Bowie, una contessa glamour assetata di sangue nella serie cult 'American Horror Story:Hotel' (ruolo che le valso una statuetta ai Golden Globe, modella per Marc Jacobs e Versace. Il tutto senza mai batter ciglio, anche quando è apparsa, provocatoria come solo lei sa essere, vestita di sola carne, travestita da suora o ancora, camuffata da uomo.

Lunedì saranno 30 le candeline sulla torta di Ladi Gaga, al secoloStefani Joanne Angelina Germanotta, che in meno di 10 anni è riuscita a scalare le classifiche mondiali, inanellando una lunga serie di successi. Icona incontrastata della musica pop, Miss Germanotta è nata a New York il 28 marzo 1986 da un imprenditore americano di origini siciliane e Cynthia Bissett, di origini franco-canadesi.

Dopo il debutto nel 2008 con l'album di inediti 'The Fame', nel quale intonava brani come 'Just Dance' e 'Poker Face', seguirono album dal successo planetario come 'Born This Way' (2011) e 'Artpop' (2014).

Oltre la musica e le sue performance provocatorie a farsi notare sono quasi sempre i suoi look sopra le righe. Da sempre eccentrica per quanto riguarda la moda, Gaga è stata stilisticamente accostata a mostri sacri dello stile, come Madonna e Isabella Blow.

Musa di diversi stilisti, Gaga ha conquistato il cuore - e le forbici - di Donatella Vrsace (alla quale ha dedicato il singolo 'Donatella'), Alexander McQueenMugler e Giorgio Armani, che assieme alla stilista della Medusa ha disegnato per lei i vestiti del Born This Way Ball Tour.

Il suo è "uno stile scandaloso come le sue hit" come ha detto il 'Time', che l'ha inserita nella lista delle 100 icone della moda, riconoscimento replicato anche nel 2011 quando miss Germanotta è stata premiata dalla camera della moda americana come 'Icona fashion dell'anno'. Insomma, per chiamarsi Gaga non basta aver venduto 27 milioni di album in sei anni e aver ricevuto il plauso del fashion system.

Accontentarsi della sola etichetta di cantante non fa certo per lei, visto che alla carriera di artista affianca quella di scrittrice (ha collaborato con il magazine 'V'), attrice e businesswoman. Tutte attività parallele che riesce a conciliare alla perfezione. Basti pensare che nel 2012 la sua prima fragranza 'Fame' ha venduto 6 milioni di confezioni in una settimana, diventando il secondo profumo più venduto in sette giorni dopo Chanel n.5. Inseparabile dal compagno Taylor Kinney, con il quale sarebbe a un passo sal si, Lady Gaga è da sempre vicina alla comunità LGBT e paladina dei diritti gay.

"Il pregiudizio è una malattia - ha scritto una volta su Twitter - Così come la moda. Ma io non voglio indossare pregiudizi".

Leggi altri articoli della rubrica "Musica"