12 Novembre 2019
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 02 Luglio 2019 09:01

La La Land: "Onore a chi è un po' folle, a chi ama osare, a chi ama sognare"

La La Land: "Onore a chi è un po' folle, a chi ama osare, a chi ama sognare"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Gabriele Tomasi


"La La Land" è un "musical contemporaneo" scritto e diretto da Damien Chazelle e uscito nel 2016.Interpretata da Ryan Gosling, Emma Stone e John Legend, la pellicola ha vinto ben sei premi Oscar e sette Golden Globe, nonché la Coppa Volpi per la protagonista alla Mostra cinematografica di Venezia.

La trama: L'aspirante attrice Mia (Emma Stone) lavora in un bar presso gli Studios di Hollywood mentre attende l'occasione della sua vita. Sebastian (Ryan Gosling) è un pianista jazz costretto a suonare in posti che gli impongono altri repertori, e intanto sogna di aprire un locale tutto suo. I due si incontrano per caso e scatta quasi subito la scintilla. Cercando di seguire i propri sogni, Mia scrive e presenta un suo intenso monologo teatrale, mentre Sebastian accetta di suonare nella band di successo di un amico (John Legend), anche se di genere pop. Gli impegni intrapresi faranno purtroppo allontanare i due protagonisti. Sebastian decide allora di mollare la band, e quando Mia viene scelta per recitare in un film che verrà girato in Europa, la coppia si ricompatta.

I due ragazzi si giurano amore eterno anche se capiscono che gli impegni li divideranno di nuovo, questa volta forse per sempre. Non proseguo oltre nel raccontare la trama nel caso ci fosse qualcuno che non lo ha visto. Non sarei comunque il primo a fare spoiler: nel trailer ufficiale del film compare infatti una scena presa dal finale; non mi sembra una mossa corretta da parte della casa cinematografica nei confronti degli spettatori.

Raccontato così "La La Land" non sembra un granché, ma stiamo parlando di un musical, pertanto la parte del leone in questo film è data dalle musiche e dalle coreografie, che in questa pellicola sono eccezionali. Se non lo avete visto (ma mi sembra difficile) ne consiglio assolutamente la visione, anche se non siete amanti dei musical.

Il film ha fatto "strage" di premi ai festival di tutto il mondo: segnalo in particolare gli Oscar 2017 come regista a Damien Chazelle, attrice protagonista a Emma Stone, colonna sonora a Justin Hurwitz, canzone "City Of Stars", nonché scenografia e fotografia. Ha inoltre vinto i Golden Globe 2017 come miglior film, regia e sceneggiatura a Damien Chazelle, attore e attrice in film commedia o musicale a Ryan Gosling e Emma Stone, colonna sonora a Justin Hurwitz e canzone sempre per "City Of Stars".

Vediamo pertanto questa pluripremiata colonna sonora. È stata composta e orchestrata dal già citato Justin Hurwitz, mentre i testi sono stati scritti dai compositori teatrali Benj Pasek e Justin Paul (eccetto il brano "Start a Fire" di Stephens, Hurwitz, De Vries e Cinelu). Dalle musiche del film sono stati ricavati ben tre album, intitolati rispettivamente "La La Land: Original Motion Picture Soundtrack", "La La Land: Original Motion Picture Score" e "La La Land: The Complete Musical Experience". Questo ha portato la colonna sonora a raggiungere addirittura la Top 5 della classifica Billboard 200.

Analizziamo nello specifico i tre album. Il primo, "La La Land: Original Motion Picture Soundtrack", contiene tutti i brani cantati più alcune musiche del film. La scaletta è la seguente:
01. Another Day of Sun (Cast del film)
02. Someone in the Crowd (Emma Stone, Callie Hernandez, Sonoya Mizuno e Jessica Rothe)
03. Mia and Sebastian's Theme (Justin Hurwitz)
04. A Lovely Night (Ryan Gosling ed Emma Stone)
05. Herman's Habit (Justin Hurwitz)
06. City of Stars (Ryan Gosling)
07. Planetarium (Justin Hurwitz)
08. Summer Montage/Madeline (Justin Hurwitz)
09. City of Stars (Ryan Gosling ed Emma Stone)
10. Start a Fire (John Legend)
11. Engagement Party (Justin Hurwitz)
12. Audition (The Fools Who Dream) (Emma Stone)
13. Epilogue (Justin Hurwitz)
14. The End (Justin Hurwitz)
15. City of Stars (Humming) (Justin Hurwitz feat. Emma Stone)

"La La Land: Original Motion Picture Score" contiene invece tutte le musiche originali del film composte da Justin Hurwitz, ovvero:
01. Mia Gets Home
02. Bathroom Mirror / You're Coming Right?
03. Classic Rope-A-Dope
04. Mia and Sebastian's Theme
05. Stroll Up the Hill
06. There the Whole Time / Twirl
07. Bogart & Bergman
08. Mia Hates Jazz
09. Herman's Habit
10. Rialto at Ten
11. Rialto
12. Mia and Sebastian's Theme (Late for the Date)
13. Planetarium
14. Holy Hell
15. Summer Montage / Madeline
16. It Pays
17. Chicken on a Stick
18. City of Stars / May Finally Come True
19. Chinatown
20. Surprise
21. Boise
22. Missed the Play
23. It's Over / Engagement Party
24. The House in Front of the Library
25. You Love Jazz Now
26. Cincinnati
27. Epilogue
28. The End
29. Credits
30. Mia and Sebastian's Theme (Celesta)

Infine "La La Land: The Complete Musical Experience" è il compendio della pellicola. Contiene infatti, in ordine, le canzoni del film compresi alcuni brani non presenti nelle precedenti raccolte. Vi sono pertanto tutte le tracce contenute negli altri due album più le seguenti:
- Japanese Folk Song (Thelonious Monk)
- Deck the Halls (Justin Hurwitz)
- Take On Me (D. A. Wallach) (originariamente degli A-ha)
- I Ran (D. A. Wallach) (originariamente degli A Flock Of Seagulls)
- Messengers Rehearsal (The Messengers)
- Silent Night (Eddie Wakes)
- Audition (The Fools Who Dream) Studio Version (Emma Stone)

Mancano ancora all'appello i seguenti brani, presenti nel film ma non pubblicati in queste raccolte:
"No two words", "Anyone can get it", "It happened at dawn", "When I Wake", "Boy in the Park" (Justin Hurwitz); "1812 Overture" (Pyotr Ilych Tchaikovsky); "Si ridesta in ciel l'aurora" da "La Traviata" (Giuseppe Verdi); "Jingle Bells" (arr. Thomas P. Newsom); "Silent Night", "Jingle Bells", "We wish you a Merry Christmas", "Deck the Halls" (arr. Justin Hurwitz); "Tainted Love" (Soft Cells); "Rebel" e "Planetarium" da "Gioventù Bruciata" (Leonard Rosenman).

Se siete più pop e interessati al "prodotto-canzone", l'album che vi soddisferà è il primo. Se invece siete degli appassionati di musica originale, vi consiglio il secondo. Infine se siete dei completisti e fans sfegatati della storia di Mia e Sebastian, la terza raccolta è quella che fa per voi.

 

Gabriele Tomasi - Onda Musicale

 

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "Soundtracks"