16 Ottobre 2019
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 30 Luglio 2019 09:36

T2 Trainspotting: "Mi proponi di partecipare a uno stupido piano per finanziare, aprire e gestire un bordello?!"

T2 Trainspotting: "Mi proponi di partecipare a uno stupido piano per finanziare, aprire e gestire un bordello?!"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Gabriele Tomasi


"T2 Trainspotting" è un film del 2017, sequel di "Trainspotting" del 1996, entrambi diretti dal regista e sceneggiatore inglese Danny Boyle.

La trama: il film del 1996 terminava con Mark Renton (Ewan McGregor) che abbandonava i suoi tre amici, fuggendo con i soldi derivanti dalla vendita di eroina, invece di dividerli con il gruppo. "T2 Trainspotting" è ambientato venti anni dopo, e inizia quando Mark decide di tornare a Edimburgo per sistemare i conti lasciati in sospeso; nel frattempo molte cose sono cambiate. Mark si reca da Spud (l'unico che aveva ricevuto la sua parte di denaro) e lo salva da un tentativo di suicidio, causato dalla dipendenza dall'eroina che non gli consente di vivere con la sua famiglia. Poi Mark va da Sick Boy per dargli la sua parte dei soldi; egli lo accoglie amichevolmente, poi lo picchia, e nel profondo medita di vendicarsi per quello che ha subito.

I due decidono di aprire un bordello camuffato da sauna, per poter poi ricattare i clienti. Per farlo utilizzano il denaro dell'eroina, altro ricavato da un furto di carte di credito che fanno assieme, e dei fondi europei ottenuti spacciando la loro impresa per un locale tipico. Mark coinvolge Spud nei lavori, in modo da dargli qualcosa per cui vivere che non sia la droga. Le cose si complicano quando Begbie evade di prigione, deciso a far fuori il resto della banda. Non proseguo oltre nella sinossi per non spoilerare troppo.

Girare il seguito di un film di culto, dopo vent'anni, e ottenerne una pellicola che non scontenti i fans è un'impresa difficilissima, se non impossibile. Il regista Danny Boyle ci è riuscito ricomponendo la squadra con lo sceneggiatore John Hodge e i quattro attori protagonisti del film originale: Ewan McGregor, Robert Carlyle, Jonny Lee Miller e Ewen Bremner. Bisogna veramente fare i complimenti al regista perchè "T2" è all'altezza del primo "Trainspotting". La scena in cui "si fanno" con le gazzelle sullo sfondo e quella del karaoke di "Radio Ga Ga" sono spettacolari. E come il film del 1996 era caratterizzato da una colonna sonora azzeccatissima, il nuovo capitolo bissa anche questo aspetto.

L'album con le canzoni del film, intitolato "T2 Trainspotting (Original Motion Picture Soundtrack)" e rilasciato il 27 gennaio 2017, contiene mostri sacri come Queen, Blondie, The Clash, Run–D.M.C., Frankie Goes to Hollywood, The Prodigy che remixano "Lust for life" di Iggy Pop, e gli immancabili Underworld con "Slow Slippy".



Questa è la scaletta completa

01. Lust for Life – remix dei The Prodigy
02. Shotgun Mouthwash – High Contrast
03. Silk – Wolf Alice
04. Get Up – Young Fathers
05. Relax – Frankie Goes to Hollywood
06. Eventually But (Spud’s Letter to Gail) – Underworld feat. Ewen Bremner
07. Only God Knows – Young Fathers
08. Dad’s Best Friend – The Rubberbandits
09. Dreaming – Blondie
10. Radio Ga Ga – Queen
11. It's Like That – Run DMC e Jason Nevins
12. (White Man) in Hammersmith Palais – The Clash
13. Rain or Shine – Young Fathers
14. Whitest Boy on the Beach – Fat White Family
15. Slow Slippy – Underworld

La raccolta purtroppo non contiene tutte le canzoni che si sentono nella pellicola. Inspiegabilmente non vi è stata inclusa la divertente "1690" cantata da Ewan McGregor e Jonny Lee Miller (There were no more catholics left!) Altre tracce udibili nel film ma non comprese nell'album sono: Perfect Day (Rick Smith), Garota de Ipanema (Antônio Carlos Jobim), No Way (Young Fathers), Auf Wiederseh'n Sweetheart (Vera Lynn), Deep Blue Day (David Byrne e Brian Eno), Low (Young Fathers), Dad's Best Friend (The Rubberbandits), Penny Arcade (Alex Jackson, Ged Hanley e Neil Thomson), The Blue Sea of Ibrox (Billy King), Caledonia (Ross Ainsley), Red Hot Salsa (Ged Hanley e Neil Thomson),  007 (from "From Russia With Love") (The City of Prague Philharmonic Orchestra), Cavalleria Rusticana: Intermezzo Sinfonico (Orchestra del Teatro alla Scala di Milano e Herbert von Karajan), Born Slippy (NUXX) (Underworld), Wot Do U Call It? (Wiley), Caledonia (Margaret Davis, Ged Hanley e Neil Thomson), Dare Me (Young Fathers), Rumbling (Young Fathers), Am I Not Your Boy (Young Fathers), Dark and Long (Dark Train) (Underworld).

 
 
Gabriele Tomasi - Onda Musicale
 
 
 
 
 
PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE
Leggi altri articoli della rubrica "Soundtracks"