4 Luglio 2020
Magazine di Musica e Spettacolo
Martedì, 23 Giugno 2020 09:49

Lezioni di piano: "Lei è una strana creatura e la sua musica è strana"

Lezioni di piano: "Lei è una strana creatura e la sua musica è strana"
Stampa
Condividi questo articolo Facebook Twitter Google Plus
L'autore Gabriele Tomasi


"Lezioni di piano" è un film scritto e diretto da Jane Campion, uscito nel 1993 e vincitore di numerosi premi e riconoscimenti internazionali.

La trama: ambientato verso la metà del 19° secolo, il film segue la vicenda di Ada McGrath (Holly Hunter), giovane scozzese muta, che giunge in Nuova Zelanda per sposare il ricco possidente terriero Alistair Stewart (Sam Neill), che non conosce. Assieme a lei c'è la figlia Flora, l'unica che può farle da interprete in quanto conosce la lingua dei segni, e l'amato pianoforte. I dissapori con l'uomo cominciano subito fin dal suo sbarco; il futuro marito si rifiuta infatti di far trasportare il piano fino a casa, lasciandolo abbandonato sulla spiaggia. Sull'isola vive anche George Baines (Harvey Keitel), un uomo inglese che ha adottato la cultura dei maori, e pertanto è mal visto dagli occidentali. Egli subisce il fascino di Ada, e per rivederla trasporta il pianoforte nella propria capanna; la donna comincia a frequentarla per poter suonare lo strumento e dare lezioni a Baines. Non proseguo oltre nella sinossi per non fare spoiler.

Il film è bellissimo. Se siete stufi delle pellicole sui supereroi e simili, e volete vedere un film fatto bene come una volta, con trama, sceneggiatura e recitazione, "Lezioni di piano" fa al caso vostro.

Come si può ben capire la colonna sonora è basata principalmente sul pianoforte, ed è opera del compositore inglese Michael Nyman. Il tema principale del film, che sicuramente avrete sentito tutti, si intitola "The Heart Asks Pleasure First" ed è bastato sul motivo tradizionale scozzese "Gloomy Winter's Noo Awa".

Nello stesso anno dell'uscita del film è stato pubblicato l'album con la colonna sonora, chiamato semplicemente "The Piano" (titolo originale della pellicola). I brani al pianoforte sono stati tutti ri-registrati da Michael Nyman, le musiche sono invece suonate dalla Munich Philharmonic Orchestra diretta dallo stesso Nyman.

Questa è la scaletta dei brani:

01. To the Edge of the Earth
02. Big My Secret
03. A Wild and Distant Shore
04. The Heart Asks Pleasure First
05. Here to There
06. The Promise
07. A Bed of Ferns
08. The Fling
09. The Scent of Love
10. Deep into the Forest
11. The Mood That Passes Through You
12. Lost and Found
13. The Embrace
14. Little Impulse
15. The Sacrifice
16. I Clipped Your Wing
17. The Wounded
18. All Imperfect Things
19. Dreams of a Journey
20. The Heart Asks Pleasure First/The Promise (Edit)

Nell'album non sono compresi due brani presenti nel film: si tratta di "Deep Sleep Playing" e "The Attraction of the Pedalling Ankle" basato sulla Mazurka Op. 7/i di Frédéric Chopin.

Il film ha fatto incetta di premi nelle competizioni più prestigiose, ma stranamente non per la musica: segnaliamo gli Oscar come miglior attrice protagonista a Holly Hunter, miglior attrice non protagonista a Anna Paquin e migliore sceneggiatura originale a Jane Campion; il Golden Globe come miglior attrice in un film drammatico a Holly Hunter; la Palma d'oro a Jane Campion e il Prix d'interprétation féminine a Holly Hunter al Festival di Cannes.

 

 

Gabriele Tomasi - Onda Musicale

 

 

 

PAGINA FACEBOOK DI ONDA MUSICALE

Leggi altri articoli della rubrica "Soundtracks"